INTERNI. The Magazine of Interiors and Contemporary Design

Now Reading:
Liberamensa a Torino
Archivio: People

Liberamensa a Torino

L’intervento dello Studio Marcante-Testa (UdA Architetti) per un delicato equilibrio tra memoria e proposta progettuale
Data Pubblicazione: 12 October 2016

Il ristorante Liberamensa nasce a Torino, in Via Maria Adelaide Aglietta 35, per iniziativa della Direzione della casa circondariale Lorusso e Cutugno (ex Carcere delle Vallette) e cooperativa Ecosol, con l’intento di coinvolgere persone in stato di detenzione in ogni fase dell’attività, dalla preparazione del cibo al servizio ai tavoli.

Destinato nella pausa pranzo agli utenti interni, dagli agenti di polizia penitenziaria a tutti coloro che nel carcere lavorano quotidianamente, alla sera sarà aperto al pubblico.

Il progetto architettonico degli architetti Andrea Marcante e Adelaide Testa (UdA Architetti) non intende cancellare l’identità dei luoghi, ma sovrapporre a questi un nuovo codice estetico per dialogare con le preesistenze e rendere armonioso quanto viene trascurato, restituendo a questi spazi di incontro dignità e chiarezza.

Nulla di ciò che esisteva è stato rimosso: la partitura delle finestre si arricchisce di una schermatura con portali bidimensionali in laminato Abet, mentre le grate delle inferriate sono punteggiate dai vetri colorati di Cristal King e il pavimento in marmette, così come il perlinato alle pareti, trova nuova dignità alternandosi alle superfici ceramiche di Mutina, le grafiche di Studio Fludd e i tendaggi di Kvadrat.

Nuovi gli arredi: tavoli a geometria variabile, su disegno dei progettisti, rendono possibili combinazioni aggregative e si completano con sedute Lago di ispirazione “scolastica” e lampadari in tubo metallico di OM Project in collaborazione con Creative-Cables.

Previous Next
Now Reading:
Laminam: nuovo stabilimento a Borgotaro
Archivio: People

Laminam: nuovo stabilimento a Borgotaro

Il nuovo sito, in provincia di Parma, interamente dedicato alla produzione di lastre ceramiche formato 1620x3240mm per l’architettura e l’arredamento.
Data Pubblicazione: 12 October 2016

Con l’acquisizione di questo stabilimento, un investimento in tecnologie di 35 milioni di euro, Laminam ha creato un nuovo sito produttivo ceramico totalmente made in Italy, efficiente e automatizzato che raddoppierà la capacità produttiva e soddisferà la crescente domanda di lastre ceramiche del mercato nazionale e internazionale.

L’operazione di ristrutturazione e totale remake, ha trasformato l’impianto rendendolo idoneo ad accogliere le tecnologie di ultima generazione sviluppate dal gruppo System, di cui l’azienda modenese fa parte: oltre 44.000 mq di superficie ospitano oggi le linee produttive interamente dedicate alle grandi superfici ceramiche 1620×3240 mm in spessori variabili sino a 12 mm pensate in particolare per i piani orizzontali, dai tavoli ai top di bagno e cucina, sia indoor che outdoor.

Il nuovo stabilimento accoglierà, inizialmente, una linea completa dotata di un forno bicanale e potrà potenzialmente arrivare fino a tre.

Previous Next

 

Now Reading:
La materia in montagna
Archivio: People

La materia in montagna

Ceramiche Keope veste gli ambienti interni dell'Hotel Amerikan di Livigno, struttura a quattro stelle immersa nei monti valtellinesi
Data Pubblicazione: 12 October 2016

L’Hotel Amerikan di Livigno, struttura a quattro stelle sulle montagne valtellinesi, ha scelto le esclusive collezioni di Ceramiche Keope, azienda di riferimento nella produzione di pavimenti e rivestimenti in grès porcellanato, per gli ambienti interni.

 

Per il rifacimento dell’ampia area wellness, la committenza ha scelto il mix cromatico e materico offerto dalle serie in gres porcellanato Evoke e In&Out Percorsi Extra, che combinano ricercatezza estetica e prestazioni tecniche elevate, caratteristiche fondamentali soprattutto nel settore contract. Questi prodotti garantiscono, infatti, affidabilità, robustezza e inalterabilità nel tempo, grazie all’alta resistenza alle sollecitazioni fisiche, chimiche e meccaniche.

 

Le due serie si alternano e si mescolano lungo il percorso della spa, dando vita ad piacevole equilibrio stilistico che parte dalla reception, passando attraverso la piscina e la vasca idromassaggio, terminando nella zona relax, che ospita sauna e bagno turco.

Con la serie Evoke, color Sand è stata ricreata un’atmosfera accogliente e rilassata, grazie al suo caldo effetto legno, mentre con Percorsi Extra nella finitura Pietra di Barge, che riproduce fedelmente le venature tipiche della materia, gli spazi acquisiscono uno stile elegante e raffinato.

Grazie, inoltre, ai numerosi pezzi speciali e accessori, come cordoli e bordi piscina, ogni singolo dettaglio è stato curato attentamente.

 

Le due collezioni, come tutte le proposte Ceramiche Keope, sono contrassegnate dal logo GreenThinking, simbolo del concreto impegno dell’azienda nei confronti della natura, e dal marchio Made In Italy, garanzia di valori quali stile, design, innovazione e qualità del prodotto, ma soprattutto rispetto per l’ambiente e per le persone.

Previous Next
Now Reading:
Hotel At Six a Stoccolma
Archivio: People

Hotel At Six a Stoccolma

La nuova apertura punta a riportare in auge il quartiere di Brunkebergstorg e rappresenta la prima presenza del brand Preferred in Svezia
Data Pubblicazione: 11 October 2016

Apertura a marzo 2017 a seguito di un imponente piano di sviluppo: l’hotel At Six (albergo d’arte contemporanea che continua la tradizione svedese del design elegante, del confort e della maestria manifatturiera) ha aderito a Preferred Hotels & Resorts, marchio globale che rappresenta il portfolio più raffinato e variegato di hotel indipendenti nel mondo.

Situato nella piazza di Brunkebergstorg, un tempo ritrovo preferito dell’alta società di Stoccolma del XIX secolo, At Six si prefigge di far rivivere questo quartiere centrale di Stoccolma come nuovo ritrovo e punto d’interesse per gli amanti della bella vita.

Ideato da Nordic Hotels & Resorts e dallo studio di architettura londinese Universal Design Studio, At Six offrirà 343 camere progettate e spaziose, tra cui 41 suite e una suite presidenziale di 85 mq con terrazza panoramica privata.

I servizi comuni di cui si potrà godere dopo l’inaugurazione comprendono collezioni d’arte moderna e mostre curate da Sune Nordgren, wine bar, cocktail bar, brasserie e palestra.

Previous Next