La nuova stazione di Matera

Oggi a Matera Stefano Boeri Architetti ha presentato il progetto di ristrutturazione edilizia, mediante riqualificazione estetica e funzionale, nonché adeguamento tecnologico e ferroviario, dell’esistente stazione FAL di Matera Centrale.

Il progetto per uno dei fiori all’occhiello di Matera 2019 intende dare maggiore visibilità alla Stazione di Matera Centrale FAL, ripensata non più come un edificio di servizio necessario e sufficiente al collegamento ferroviario, ma un vero e proprio landmark urbano, adeguato alla primaria funzione urbana e territoriale che il nuovo servizio aspira ad assolvere, al passo con il ruolo che la città di Matera va a rappresentare in Europa.

La nuova stazione è pensata per divenire uno spazio pubblico riconoscibile, parte integrante della piazza pedonale che va a riconfigurare e riqualificare, direttamente collegata ai principali assi di accesso alla città storica situata a pochi passi.

Una grande apertura ricavata nel solaio di copertura della galleria interrata mette in relazione diretta le due parti della stazione – fuori e dentro terra – portando luce naturale e aria al tunnel sottostante completamente riqualificato.

A questo primo importante intervento di rinnovo si aggiunge un nuovo edificio che assolve tutte le funzioni di accoglienza, biglietteria, collegamenti e servizi della stazione.

L’elemento di principale visibilità è la nuova grande copertura di dimensioni (44×33 m, 12 m di altezza).

La pensilina trasforma lo spazio esterno in una piazza coperta fruibile ai viaggiatori ma anche ai cittadini e turisti che potranno avvalersi di un nuovo spazio pubblico di incontro, attesa, transito, passeggio.

 

I lavori partiranno il 1° giugno 2018.