INTERNI. The Magazine of Interiors and Contemporary Design

Now Reading:
Il nuovo Museo Lamborghini
Archivio: People

Il nuovo Museo Lamborghini

Allestimento in tessuto e tecnologie interattive per il nuovo Museo Lamborghini, firmato ABS Group ed ETT
Data Pubblicazione: 22 June 2016

Innovativo, tecnologico, creativo, esperienziale: il nuovo Museo Lamborghini, recentemente inaugurato presso la storica sede del Toro di Sant’Agata Bolognese, ripercorre la storia di un mito e lo proietta nel futuro.

Il nuovo allestimento è stato progettato e realizzato da ETT, industria digitale creativa che si occupa di innovazione tecnologica e culturale, in collaborazione con lo Studio di Architettura Go-Up di Genova e ABS Group, che ha prodotto tutte le strutture in alluminio e tessuto che scandiscono gli spazi museali.

In particolare, ABS Group ha realizzato undici pareti luminose, lunghe fino a 27 metri, realizzate con profili in alluminio, rivestimenti in tessuto e sistema di illuminazione a Led. Tutti gli elementi che compongono le pareti sono stati studiati e ingegnerizzati da ABS Group, compreso il sistema di retroilluminazione, che esalta e valorizza i colori e le grafiche stampate sui teli.

Dalla combinazione dei diversi supporti multimediali e interattivi e delle soluzioni allestitive di grande impatto visivo ABS Group, è nato un nuovo percorso museale, che permette di vivere una vera e propria esperienza del mondo Lamborghini, in cui storia, motori, design e tecnologia dialogano tra loro e si intrecciano, in un suggestivo viaggio tra passato, presente e futuro.

Previous Next
Now Reading:
World Atlas Book 
alla 15. Mostra Internazionale di Architettura
Archivio: People

World Atlas Book 
alla 15. Mostra Internazionale di Architettura

Data Pubblicazione: 22 June 2016

Grande successo per la presentazione del World Atlas il volume di architettura a tiratura limitata che raccoglie gli scatti più emozionanti realizzati dal fotografo Andrea Garuti, delle principali realizzazioni di Laminam nel mondo, in un viaggio alla scoperta di culture e spiriti artistici.

La presentazione si è svolta in occasione della tavola rotonda “Il Pianeta in Superficie”, all’interno della Biblioteca della Biennale nel Padiglione Centrale ai Giardini.

L’autore e regista Raffaello Fusaro ha moderato cinque voci autorevoli della cultura e del mondo dell’architettura contemporanea che sono intervenute sul tema quali: Gianluca Peluffo 5+1AA Alfonso Femia Gianluca Peluffo (Genova-Milano, Italia), Anupama Kundoo, Anupama Kundoo Architects (Auroville, India / Madrid, Spagna), Zhang Ke, ZAO / Standardarchitecture (Pechino, Cina), Humberto Campana, Estudio Campana (San Paolo, Brasile), Giuliana Bruno, Dipartimento di Visual and Environmental Studies, Harvard University (USA).

L’evento si è impreziosito dalla presenza del curatore della Biennale Alejandro Aravena che ha introdotto la tavola rotonda.

Il libro, a tiratura limitata, raccoglie oltre 150 scatti fotografici e si sviluppa in 3 reportages: la prima sezione del libro, la più emozionale, racconta paesi iconografici come il Giappone, l’India e la Russia con un taglio fotografico più artistico, segue una selezione di referenze architettoniche Laminam e infine la lista completa di tutti i progetti Laminam nel mondo.

Previous Next
Now Reading:
Effetto pietra
Archivio: People

Effetto pietra

Per la nuova pavimentazione del ristorante La Quinta è stata scelta la linea In&Out Percorsi Extra di Ceramiche Keope, nella suggestiva cromia minerale Pietra di Faedis
Data Pubblicazione: 22 June 2016

Il ristorante La Quinta di Cornegliano Laudense, in provincia di Lodi, è una storica e prestigiosa location.

La struttura – situata all’interno della corte della rinomata Cascina Semones – è stata recentemente sottoposta a un intervento di ristrutturazione per offrire alla propria clientela un’atmosfera rilassante e dallo stile moderno.

Per la realizzazione della nuova pavimentazione delle zone caffetteria, sala da pranzo, cantina e aree di collegamento è stata quindi selezionata la linea In&Out Percorsi Extra di Ceramiche Keope, nella cromia minerale Pietra di Faedis, finitura spazzolata.

Grazie al design di questa collezione, che richiama le affascinanti eterogeneità della pietra, i progettisti hanno potuto realizzare una superficie dall’effetto completamente naturale, in perfetto equilibrio stilistico con gli elementi in legno che caratterizzano l’architettura e l’arredo della location.

 

Previous Next
Now Reading:
Opera di luce e design
Archivio: People

Opera di luce e design

Data Pubblicazione: 21 June 2016

Unendo design e tecnologie d’avanguardia alla tradizione boema della fabbricazione del vetro, Lasvit e Rockwell Group hanno dato vita a una suggestiva istallazione luminosa per lo Sky, un palazzo costruito da The Moinian Group a New York City.

Progettato dal Rockwell Group, lo Sky è una lussuosa torre di 71 piani con residenze private, spazi pubblici e strutture ricreative. L’edificio è situato nel punto d’incontro di due quartieri famosi per il loro dinamismo, Hell’s Kitchen e Hudson Yards.

Lasvit ha creato in esclusiva per l’ingresso dell’edificio un’opera luminosa intitolata Gravity. Ideata dalla designer di Lasvit, Ludmila Zilkova, si ispira al fenomeno fisico della gravità.

La struttura, che pesa quasi 700 chili per circa due metri e mezzo di altezza, si compone di ‘cellule’ di vetro disposte e collegate in modo da formare un corpo unitario, la cui forma sembra appesantita dalla forza di gravità.

Tutte le componenti sono soffiate a mano, in modo da apparire identiche pur presentando sempre caratteristiche differenti.

L’impatto visivo dell’installazione luminosa è messo in risalto dalle opere d’arte che la circondano nell’atrio di ingresso, dove due dipinti Infinity Nets di Yayoi Kusama sono stati scelti personalmente da Joseph Moinian per accompagnare l’elemento centrale firmato da Lasvit.

In tutto l’edificio prevale un’attenzione meticolosa nel creare un’atmosfera di lusso curata fin nei minimi particolari.

 

Previous Next