Con la sua prua di nave si staglia imponente verso il mare di Le Havre. E’ il nuovo edificio della École Nationale Supérieure Maritime (ENSM), progettato dallo studio parigino AIA Associés.

Ancorato alle banchine del porto, sembra sfiorare il pelo dell’acqua e, grazie alla pelle in alluminio anodizzato in una nuance di colori terrosi, la facciata della nave-edificio cambia al variare della luce solare e al susseguirsi delle stagioni.

L’edificio dalla banchina del porto si apre verso la città con un podio rialzato, mentre all’interno un percorso attraversa i quattro livelli della struttura conducendo al ponte superiore da cui si gode la vista panoramica sul porto.

Se di giorno sembra una grande nave, con il buio si trasforma in una sorta di lanterna urbana che rivela all’esterno al propria struttura.

Come una vera nave, l’edificio è completamente autonomo dal punto di vista energetico, ideato secondo criteri di progettazione bioclimatica, con soluzioni passive ed energia da fonti rinnovabili locali.