INTERNI. The Magazine of Interiors and Contemporary Design

Now Reading:
Come una nave pronta a salpare
Archivio: People

Come una nave pronta a salpare

Un'abitazione privata sulla riviera francese è uno 'scrigno' in HI-MACS®
Data Pubblicazione: 13 September 2017

Per infondere un’anima a una villa sulle alture di Cannes, il progettista Jean Rogliano ha reinterpretato in chiave moderna le forme tipiche della nautica, addolcendole come se modellate dal vento, tra oblò e pontili.

 

Perfino l’ambiente circostante richiama il mare: con i suoi 300 mq, distribuiti su 4 piani, con tetto a terrazzo, la villa si estende infatti su un terreno di circa 1500 mq in mezzo alle colline, le cui morbide forme richiamano le onde del Mediterraneo.

 

Per realizzare un’architettura capace di integrarsi armoniosamente nel paesaggio, ma soprattutto per conciliare modernità e tecnicità, la scelta del materiale HI-MACS® si è rivelata di fondamentale importanza.

La bellezza, la ‘dolcezza’ e la qualità si distinguono e al contempo si fondono armoniosamente nel paesaggio della Croix des Gardes. Grazie ad HI-MACS® si sono potute realizzare una serie di forme arrotondate e geometriche impareggiabili per qualità d’esecuzione.

 

Previous Next
Now Reading:
Il legno e il cricket
Archivio: People

Il legno e il cricket

Le più grandi travi di rovere bianco americano lamellare d’Europa per la struttura del tetto del Warner Stand del Lord’s Crichet Ground: una delle strutture sportive più leggendarie al mondo che si trova a St John's Wood, Londra
Data Pubblicazione: 12 September 2017

Il Marylebone Cricket Club (MCC) ha commissionato agli architetti Populous il progetto del nuovo stand, che fa parte di un piano di riqualificazione in corso per migliorare l’esperienza dei visitatori e rafforzare la reputazione internazionale del Lord’s Cricket.

 

“Il legno naturale e il cricket non possono essere separati. L’uso del salice per le mazze da cricket e della frassino per i paletti, sono parte del gioco come le palle in cuoio, lo stato del campo e naturalmente il tempo. Populous ha scelto il rovere bianco americano perché può essere finemente lavorato, possiede un bel colore dorato ed è molto robusto. Queste caratteristiche lo rendono la scelta ideale per la struttura di copertura del Lord’s “, ha dichiarato Philip Johnson, Senior Principal di Populous e Project Director.

 

“L’immaginazione degli architetti, l’ispirazione degli ingegneri, l’abilità e la tenacia dei produttori hanno portato alla realizzazione di una struttura di riferimento, un punto cruciale nell’evoluzione dell’edilizia in legno“, in particolare su cosa possibile strutturalmente fare con i legni di latifoglia americani”, afferma David Venables, direttore europeo di AHEC – American Hardwood Export Council.

Previous Next
Now Reading:
Luci per il relax
Archivio: People

Luci per il relax

Oriana Beauty Salon e Spa di Jeddah (Arabia Saudita) è illuminato dalle luci di Buzzi & Buzzi
Data Pubblicazione: 12 September 2017

Tra giardini verticali, legni naturali, marmi e colori caldi, Oriana Beauty Salon & Spa è il luogo in cui prendersi cura di sé.

Il concept architettonico è nato dal sodalizio con Superfuturedesign, società di creativi con sede a Firenze e Dubai che da anni collabora con Buzzi & Buzzi.

All’interno della struttura, le luci scelte sono molteplici: nella zona dell’hair styling è stato inserito M1 ad alta resa cromatica; l’area dedicata al lavaggio vede protagonista Bull, un “occhio” puntato su ogni singola poltrona; nella Spa Buzzz, apparecchio a incasso di forma esagonale a scomparsa totale; la zona pedicure è illuminata da GL, proiettore a soffitto che enfatizza i particolari; Genius tra le varie zone di passaggio è protagonista integrandosi con le superfici e raggiungendo effetti di scomparsa totale.

Previous Next
Now Reading:
Spettacolo illuminato
Archivio: People

Spettacolo illuminato

Catellani & Smith dà nuova luce al Teatro Sociale di Camogli
Data Pubblicazione: 12 September 2017

Riaperto lo scorso anno dopo 40 anni di inattività, il Teatro Sociale di Camogli è uno straordinario esempio di teatro all’italiana a pianta a ferro di cavallo, costruito tra il 1874 e il 1876.

Il teatro, progettato dall’architetto Salvatore Bruno, conserva ancora oggi la sua architettura originale con i suoi quattro ordini di palchi, il loggione e gli stucchi fino al soffitto, riconsegnando alla cittadina ligure un luogo d’incontro di inestimabile valore.

 

Per questo ambizioso progetto curato dagli studi Berlucchi di Brescia e Arassociati di Milano, Catellani & Smith ha fornito una serie di lampade dallo straordinario impatto scenografico, come il grande disco dorato che nasconde al suo interno un’anima luce di Light Contract, che ha curato insieme ai progettisti l’intero piano illuminotecnico del Sociale.

 

Una vera e propria scultura che sovrasta la platea e i quattro palchi della sala del teatro, integrandosi in modo coerente e armonico con lo spazio circostante.

Dall’ingresso sino all’entrata della sala, invece, Catellani & Smith dà il benvenuto al pubblico con le spettacolari lampade a sospensione Macchina della Luce che disegna cerchi di luce e ombra sui preziosi soffitti decorati, dando calore al rivestimento in marmo bianco e nero che predomina lo spazio.

Previous Next