Casa del Infinito

Essential Scorrevole di Scrigno è protagonista della Casa del Infinito di Cadice, una costruzione che, come un molo, si protende verso l’Oceano Atlantico, aprendosi verso orizzonti sconfinati e in cui le soluzioni offerte dall’azienda si fondono negli ambienti per enfatizzare quel senso di continuità che è essenza stessa del progetto: un piano infinito di fronte al mare infinito.

Opera di Alberto Campo Baeza, la casa si erge come un podio coronato da un piano orizzontale superiore in travertino romano che si sporge sulla spiaggia di sabbia, realizzato costruendo una cassa di 20 metri di larghezza e 36 metri di profondità.

Al di sotto dei primi 12 metri, si sviluppano i locali residenziali in due piani scavati nella pietra, materiale che domina l’intera struttura fino al muro di entrata che la separa dalla strada, infondendo un senso di solidità. Attraversato il muro, l’accesso all’interno avviene tramite delle scale scavate nel piano della nuda piattaforma, arginata su tre lati da paratie in muratura che proteggono dal vento.

La ricercatezza della struttura architettonica è ripresa con altrettanta cura nell’interior design, con scelte oculate dal punto di vista estetico e funzionale. In tal senso, alla ricerca di una soluzione in grado di dividere i locali senza invadere gli spazi, il progettista ha optato per Essential Scorrevole di Scrigno per separare i bagni privati e le stanze guardaroba cui si accede direttamente dalle singole camere da letto collocate al piano terra.

Un sistema in grado di soddisfare appieno le istanze specifiche di questo progetto, selezionato in virtù dell’eleganza e della possibilità offerta dalla linea Essential di eliminare stipiti e cornici coprifilo, creando una fusione tra porta e parete che genera un continuum tra gli ambienti. In sintonia con il carattere del progetto queste soluzioni sono connotate da linee nette e pulite, un minimalismo che riecheggia anche nella scelta delle finiture in laccato bianco.

Al primo piano, Essential Scorrevole in versione anta singola è stata utilizzata per separare la cucina dal vestibolo centrale, sormontato da un lucernario attraverso cui l’illuminazione naturale si diffonde nelle stanze. Da questa zona si accede direttamente alla sala da pranzo tramite un ampio varco che libera lo sguardo verso una vetrata attraverso cui è possibile distinguere il panorama esterno. Un passaggio che, all’occorrenza, può essere chiuso grazie a Essential Scorrevole in versione anta doppia, per definire un contesto di privacy in una stanza che si apre all’infinito.