Avanguardia didattica

L’Università degli Studi di Milano-Bicocca, in occasione del ventesimo anniversario della sua fondazione, ha rinnova la sua immagine a cominciare dal restyling degli interni.

All’avanguardia nell’ambito delle università pubbliche italiane – nato da un’idea del direttore generale vicario Marco Cavallotti, con la collaborazione scientifica del prorettore Paolo Cherubini e dell’ingegnere Ines Aiello. Si tratta di un progetto di comunicazione a 360° che prevede la brandizzazione del marchio Bicocca, la commercializzazione dei propri prodotti e, appunto, sul restyling degli spazi interni.

Il progetto di interior design è curato dell’architetto Francesco Arrigoni con Poliedro Studio a cui è stato richiesto un concept per i bar e le mense esistenti, oltre a tutti gli spazi comuni e distributivi, che esprimesse, con un’immagine smart e informale, la dinamicità e la qualità dell’offerta culturale dell’Ateneo. 

I progettisti hanno quindi ideato un rivestimento modulare in legno che si adatta di volta in volta allo spazio da rinnovare, alcuni elementi espositivi indipendenti per i nuovi prodotti di merchandising a marchio Bicocca e grandi wallpaper che riproducono i volti di personaggi illustri appartenenti alle discipline insegnate in Bicocca, di cui sono riportate anche frasi significative sulle pareti con finalità decorative e didattiche.

Il progetto di interior è stato applicato, in via sperimentale, alla mensa dell’edificio U18 e nell’atrio dell’U8, da poco terminato. Il restyling completo del bar U6, il principale dell’Ateneo, è previsto entro gennaio 2019.