Atelier della nautica dal 1958

In occasione della celebrazione dei suoi 60 anni, presso la sede della divisione Sanlorenzo Superyacht a La Spezia, l’azienda nautica ha presentato i dati economici e i futuri investimenti in impianti, sviluppo e ricerca, svelando inoltre in anteprima i progetti dei nuovi yacht SL102 e SX72, che saranno lanciati ufficialmente al Cannes Yachting Festival (11-18 settembre 2018).

 

 

Eccellenza nel mondo della nautica dal 1958, Sanlorenzo ha sperimentato a partire dal 2005, sotto la guida di Massimo Perotti, Chairman e Ceo, una straordinaria crescita, innalzando il fatturato dai 40 milioni di euro del 2005 ai 300 milioni del 2017, pur conservando la sua vocazione alla completa customizzazione dei prodotti.

In 60 anni Sanlorenzo ha infatti costruito oltre 750 yacht, ognuno diverso dall’altro poiché adattato alle specifiche richieste della committenza.

 

Particolarmente significativi i volumi registrati in questi anni dalla divisione Sanlorenzo Superyacht, specializzata nella realizzazione di superyacht in metallo da 40 a 80 metri: sono infatti 21 i superyacht costruiti ad oggi e 15 quelli attualmente in costruzione.

Un trend positivo che ha spinto l’azienda a decidere di investire 60 milioni di euro nei prossimi 2 anni.

 

 

 

Tra i principali cantieri al mondo specializzati nella produzione di yacht e superyacht, Sanlorenzo presenta in anteprima un progetto audaceSL102, uno yacht asimmetrico.

Nato dalla capacità intrinseca dell’azienda nel ridisegnare gli ambienti interni di una barca, è stato infatti ideato con l’obiettivo di ottenere una maggiore fruibilità degli spazi interni e una migliore comunicazione con l’esterno.

 

Inoltre Sanlorenzo svela in anteprima il piccolo della gamma: il nuovo yacht crossover SX72.

Si connota per l’approccio innovativo dello spazio a bordo, di cui lo studio Zuccon International Project per quanto concerne le linee esterne e Piero Lissoni, per gli spazi interni – e in qualità di art director dell’azienda – si sono fatti interpreti.