Ha preso il via oggi in piazza Burri ArtLine Milano, il progetto di arte pubblica del Comune di Milano che si svilupperà nel quartiere di CityLife crescendo insieme al nuovo parco.

È infatti stata posata stamane la prima parte di due delle opere che faranno parte di questa collezione d’arte a cielo aperto: Cieli di Belloveso di Matteo Rubbi e Vedovelle e Draghi Verdi di Serena Vestrucci.

Entrambe le opere sono state selezionate nel dicembre 2015 da una giuria internazionale tra le 30 esposte in mostra a Palazzo Reale e partecipanti al concorso under 40.

ArtLine Milano sarà un parco d’arte contemporanea accessibile 7 giorni su 7, fruibile gratuitamente da tutti, pensato e voluto per restituire allo spazio pubblico la sua importanza ai fini di una condivisione sempre più ampia e consapevole del patrimonio artistico e culturale della città.

Le oltre venti opere che verranno progressivamente installate all’interno del parco – integrandosi con le architetture di Zaha Hadid, Arata Isozaki e Daniel Libeskind e con il parco progettato dallo studio Gustafson Porter – sono tutte site-specific, pensate e realizzate dagli artisti in seguito a sopralluoghi e allo studio dei progetti delle architetture e del parco.

In parte le opere – 8 – sono state selezionate attraverso un concorso ad hoc, in parte saranno invece realizzate da artisti già affermati, individuati e invitati dai curatori.

Il progetto di ArtLine Milano, ideato da Roberto Pinto e Sara Dolfi Agostini, sarà accompagnato da un public program con appuntamenti, incontri, conferenze e workshop aperti al pubblico.