Arcolitico

L’opera-sfida che il designer Raffaello Galiotto ha realizzato per la nuova nuova Area Margraf di Gambellara nel Vicentino

 

Arcolitico, opera dalle dimensioni monumentali del designer Raffaello Galiotto, è un arco parabolico sperimentale, alto 14,5 metri, in Fior di Pesco Carnico – marmo di cui Margraf possiede l’unica cava esistente al mondo – progettato a computer con avveniristici software parametrici e lavorato esclusivamente a taglio con l’impiego di un telaio a filo, a controllo numerico.

Con questa realizzazione, il designer supera il tradizionale concetto di modellazione della materia litica mediante asportazione dell’eccesso e realizza la forma, complessa, curva, scanalata e vuota, mediante separazione, dividendo le parti e riducendo lo scarto quasi allo zero.

La simbologia dell’arco ci riporta a molteplici e positivi significati: unione, sostegno, varco d’accesso, protezione. Arcolitico, nel suo consapevole aspetto simbolico, vuole essere una grande apertura: una porta verso la prossima stagione della pietra.

Questa opera-sfida, che Margraf ha realizzato per posizionarla nella sua nuova nuova “Area Margraf” di Gambellara (VI), lungo l’autostrada A4, tra Milano e Venezia, all’uscita del casello di Montebello, è l’anello di congiunzione tra un passato glorioso – in cui l’azienda ha saputo interpretare arditi progetti di importanti architetti con l’esperienza e l’ingegno delle proprie maestranze- e la contemporaneità tecnologica, rappresentata qui dalla realizzazione di Arcolitico.