Al Salone del Mobile solo uomini per l'inaugurazione. E le donne del design organizzano un sit-in con contro-scatto davanti a Palazzo Marino

Tante critiche alla foto comparsa oggi sulla stampa nazionale del taglio del nastro del Salone del Mobile senza nessuna donna. E le donne del design si sono messe in posa con il cartello: Siamo di più.

"La Design Week è delle donne e degli uomini. È di tutti. Le donne contribuiscono alla creatività - a Milano, in Italia e nel mondo - come e più degli uomini. Le foto di rito che ritraggono solo uomini restituiscono una immagine ingiusta, falsa e anacronistica di Milano e del nostro Paese. Con lo scatto di oggi di donne che lavorano nel design con ruoli diversi vogliamo mostrare che noi #siamodipiù e amiamo la diversità...."

Con questo appello dalla sua pagina Facebook, nel giro di poche ore, l'assessore alle Politiche del Lavoro e Produttive del Comune di Milano Cristina Tajani ha organizzato un sit-in davanti a Palazzo Marino, dove c'è una installazione dedicata al Salone del Mobile, radunando le donne del design. Tutte in posa, con cartelli con l'hashtag #siamodipiù. Con l'assessore, tra le altre, Gilda Boiardi direttore di Interni, Gisella Borioli di Superstudio, la designer Patricia Urquiola, Livia Peraldo Matton direttore di Elle Decor, Nicoletta Morozzi direttrice dello Ied, Anna Meroni del Polidesign, Fulvia Ramogida di Ventura Lambrate district, Dalia Gallico Art Director di Palazzo Reale, Maria Christina Hamel designer, Aline Radice di 5Vie.

La Design Week è delle donne e degli uomini. Con lo scatto di oggi di donne che lavorano nel design con ruoli diversi vogliamo mostrare che noi #siamodipiù e amiamo la diversità.... (Cristina Tajani, Assessore alle Politiche del Lavoro e Produttive del Comune di Milano)"

Testo di Danilo Signorello - Foto di Efrem Raimondi