INTERNI. The Magazine of Interiors and Contemporary Design

Now Reading:
Interni Magazine – Guida FuoriSalone® 2015

Interni Magazine – Guida FuoriSalone® 2015

Quest'anno gli eventi in città sono circa 400 e vengono censiti in modo organico, organizzati dalla A alla Z, giorno per giorno e con un itinerario tematico per settori.
Data Pubblicazione: 10 April 2015

Guida FuoriSalone 2015. Il 2015 è l’anno dell’immancabile appuntamento con EXPO Milano 2015, che abbiamo anticipato nei contenuti con l’evento del 2014 Feeding new ideas for the city, e che continuiamo a celebrare, anche quest’anno, con Energy for Creativity, metafora del grande tema “Energia per la vita”, che si articola in tre location.

Tre sono i luoghi storici della città coinvolti, dal 13 aprile al 24 maggio. All’Università degli Studi di Milano, A Dream for Tomorrow. Looking to the Past to Invent the Future; The Garden of Wonders. A journey through Scents, un progetto BE OPEN FOUNDATION all’Orto Botanico di Brera altra sede privilegiata di INTERNI da quando la rivista si è fatta promotrice del suo restauro; all’Audi City Lab in via Monte Napoleone 27, Mind Movers è una galleria di progetti e un laboratorio di idee e incontri dove design e innovazione diventano dialogo e percorso tra le discipline del futuro.

Padiglioni, microarchitetture sperimentali o macro-oggetti, creati con il supporto di aziende all’avanguardia nel campo dei materiali e dell’innovazione, creano una composizione articolata e scultorea, affidata a una selezione di architetti e designer di fama internazionale. Incontri quotidiani tra maestri, allievi, docenti arricchiscono il dibattito culturale e festeggiano l’inizio di un nuovo corso.

Con il numero 650 di aprile la rivista dà inizio ai secondi 60 anni e si rinnova con un’immagine e contenuti nuovi, sempre più attuali, declinati in INTERNI, INTERNI PANORAMA, INTERNI KINGSIZE e GUIDA FUORISALONE. Quest’anno gli eventi sono circa 400 e vengono censiti in modo organico: in ordine alfabetico, day by day e con un itinerario tematico per settori. Non dimenticate che tutti gli eventi del FuoriSalone e gli indirizzi di design e della città sono scaricabili dalla nuova APP per iPhone, iPad e Android e visibili sul nuovo sito www.internimagazine.it

Now Reading:
INTERNI KingSize

INTERNI KingSize

Da 27 anni INTERNI KingSize offre una ricca preview dei progetti presentati a Milano ad aprile durante la settimana del design, una guida in grande formato per immagini, che registra puntualmente prodotti inediti di aziende consolidate e newcomers, tendenze e talenti.
Data Pubblicazione: 10 April 2015

Le novità 2015, selezionate tra le proposte in fiera o nei circa 400 eventi del FuoriSalone, si articolano nelle sezioni tematiche Casa, Luce, Ufficio e Complemento, con in più una rassegna dei più promettenti Giovani Designer della scena internazionale.

 

Con il numero 650 di aprile, INTERNI dà inizio ai “secondi 60 anni” e si rinnova nell’immagine e nei contenuti, declinati nel mensile oltre che in INTERNI PANORAMA, INTERNI KINGSIZE, GUIDA FUORISALONE, nel sito internimagazine.it e nei principali social network (#energyforcreativity, #internimagazine, @internimagazine).

Now Reading:
Mapei e i Bagni Misteriosi di De Chirico

Mapei e i Bagni Misteriosi di De Chirico

Le tecnologie e i prodotti Mapei per il restauro nei giardini della Triennale di Milano
Data Pubblicazione: 8 April 2015

Mapei ha contribuito con le sue tecnologie e i suoi prodotti all’intervento di restauro dei Bagni Misteriosi di Giorgio De Chirico che si è appena concluso restituendo alla città di Milano un’importante e significativa opera d’arte presente nei giardini della Triennale.

I Bagni Misteriosi sono un complesso scultoreo policromo realizzato nel 1973 su progetto di Giorgio De Chirico nel Parco Sempione di Milano in occasione della mostra Contatto Arte Città. Dopo l’intervento del 1997, che si limitò a riassemblare e mettere al sicuro le sculture, l’opera era stata restaurata con un intervento conclusosi nel 2010 al quale Mapei aveva contribuito.

Il secondo ciclo di lavori è stato necessario per riparare ai danni che le intemperie avevano causato alle colorazioni fatte con materiali ad acquarello utilizzati nel primo intervento, non essendo state protette.

Per quest’ultimo intervento sono stati utilizzati prodotti acrilici in grado di resistere anche all’esterno e che hanno riportato tutte le sculture presenti nella fontana ai colori vivaci, secondo il progetto dell’artista, mappati dal Laboratorio Colore Mapei a mezzo di spettrofotometria strumentale. E’ stata poi ripristinata l’acqua nella fontana dopo che quest’ultima è stata impermeabilizzata e trattata.

Questo intervento rientra in una serie di progetti di restauro di opere d’arte del patrimonio culturale milanese che sono stati decisi nell’ambito dei lavori di riqualificazione della città in vista dell’apertura di Expo 2015 a cui anche Mapei ha voluto partecipare per dare il proprio contributo con le proprie tecnologie altamente avanzate, frutto di un’attenta e costante ricerca, e con i propri prodotti.

www.mapei.com

Previous Next
Now Reading:
Gio Ponti e la Richard-Ginori: una corrispondenza inedita

Gio Ponti e la Richard-Ginori: una corrispondenza inedita

Villa Reale di Monza - 12 aprile - 7 giugno
Data Pubblicazione: 7 April 2015

Dal 12 aprile Triennale Design Museum presenta negli spazi del Belvedere della Villa Reale di Monza Gio Ponti e la Richard-Ginori: una corrispondenza inedita, a cura di Livia Frescobaldi Malenchini e Oliva Rucellai. La mostra è promossa dall’Associazione Amici di Doccia e realizzata grazie al contributo di Fondazione Cariplo, di Frette e di Intesa Sanpaolo Private Banking.

La mostra presenta circa cinquanta opere, tra le meno note, provenienti dalla collezione di ceramiche del Museo di Doccia e una selezione di lettere, per la maggior parte inedite, provenienti dall’archivio della Manifattura di Doccia, con schizzi, disegni e indicazioni di fabbricazione.

Particolare rilievo è dato alla relazione di Gio Ponti e della Richard-Ginori con Monza: il 19 maggio 1923 è la data in cui Ponti espone per la prima volta alla Villa Reale, sede della Biennale Internazionale di Arti decorative (che diventerà l’attuale Triennale) dal 1923 al 1930.

I pezzi sono organizzati in sezioni specifiche: dall’idea al prodotto, le committenze speciali, la comunicazione, il ruolo delle mostre e l’importanza dei collaboratori. Tra gli oggetti esposti, testimonianza delle committenze speciali ricevute da Ponti, spiccano un grande Vaso a potiche in maiolica blu e bronzo dorato, richiestogli dalla Cassa di Risparmio delle Province Lombarde, e un Capriolo fra palme, parte di un importante trionfo da tavola commissionatogli dal Ministero degli Esteri per le Ambasciate d’Italia.

Sulla bomboniera Omaggio agli snob, invece, ironico messaggio di Ponti per il mondo culturale elitario, due figure danzano in abiti della tradizione popolare, esempio della vena più innovativa dell’artista, svincolata dalla classicità che pervade invece altre sue opere.

www.triennale.org
www.villarealedimonza.it

 

58