Il titolo dell’installazione è un pangramma, una frase di senso compiuto nella quale vengono usate tutte le lettere dell’alfabeto. È il mezzo per i danesi Big- Bjarke Ingels Group per intervenire in modo leggero e poco invasivo nel Loggiato Est, trasformandone in modo significativo la percezione.

La frase, estrapolata dal suo contesto e inserita nell’architettura storica, assume un tono surreale e risulta di forte impatto. Il pangramma appare come una presenza di luce nello spazio, la cui leggerezza si giustappone alla fisicità e materialità dell’edificio storico.

Nell’installazione viene utilizzato Alphabet of Light, il sistema di luci disegnato da Big per Artemide. È un linguaggio di luce che, con due soli elementi, permette di creare tutte le lettere dell’alfabeto di un nuovo font di scrittura.

Per il progetto Big si è ispirato a due riferimenti danesi: la cosiddetta creatività sistematica del Lego, che combina logica e fantasia, e la teoria additiva dell’architetto Jørn Utzon che da pochi elementi formali ha costruito una grande diversità di opere.

Realizzazione: Artemide

Guarda il video:

gallery gallery
Big – Bjarke Ingels Group (ph. Jessica Van Campen)