Source Self-Made Design. Mostra internazionale di design autoprodotto

Tante novità per la terza edizione dell’evento dedicato all’autoproduzione, dove il progettista segue direttamente l’intera filiera produttiva, dall’ideazione, alla realizzazione fino alla distribuzione. In esposizione gli oggetti di 70 designer italiani e internazionali provenienti da 11 paesi e attività di formazione, workshop, seminari e talk.

Per la prima volta sarà allestito un temporary shop: in vendita gli oggetti autoprodotti selezionati tra quelli esposti e dalle precedenti edizioni di Source. Aumentano anche i giorni dell’evento che da otto diventano undici. E aumenta anche lo spazio espositivo: alla Limonaia di Villa Strozzi quest’anno si aggiunge lo spazio della Villa Strozzi (sede del Sino Italian Design Exchange Centre – www.sidec.cn) dove si svolgeranno le attività formative e gli incontri.

La mostra offre una panoramica a 360° sul mondo dell’autoproduzione e include le seguenti macrocategorie: arredi e complementi, illuminazione, ricerca e sperimentazione, oggettistica, gioielli, scuole.

Ad arricchire la mostra, un fitto programma dedicato ad attività di formazione, talk e incontri. Ad aprire il programma sarà il talk “Impresa come progetto” a cui parteciperanno Umberto Tolino di Thingk, Fabrizio Pierandrei, architetto, designer e docente di design thinking e Alberto Nespoli di Segnoitaliano.

Le attività di formazione saranno divise in due sezioni. Durante i primi quattro giorni saranno affrontate le tematiche care agli autoproduttori quali la progettazione, la commercializzazione e la comunicazione. Nei giorni successivi le attività di formazione saranno invece rivolte agli architetti.

Tutte le attività prevedono l’abbinamento alla formazione professionale e danno diritto ai crediti formativi. Saranno trattati diversi temi che spazieranno dall’uso di strumenti e tecniche di supporto alla progettazione, allo sviluppo di apparecchi illuminanti a sorgente LED, fino al diritto d’autore.

Per info: www.sourcefirenze.it