Salone del Mobile.Milano Moscow

Crocus Expo-2, Mosca

dal 10 al 13 ottobre

 

Il Salone del Mobile.Milano e il SaloneSatellite tornano a Mosca consolidando quel processo verso l’internazionalizzazione intrapreso anni fa e sottolineando la volontà di presidiare un mercato importante.

L’impegno a trasferire l’esperienza e la capacità innovativa di Milano e del suo Salone in una capitale come Mosca è evidente anche nel cambio di nome: da quest’anno, infatti, la manifestazione si chiamerà Salone del Mobile.Milano Moscow. Inoltre, per mantenere un dialogo continuativo con il proprio pubblico, la stessa campagna pubblicitaria usata a Milano – Buon Design! – sarà riproposta in Russia.

Oltre 280 le aziende presenti che vivono la manifestazione come una grande opportunità per collocarsi sul mercato russo e su quello dei Paesi delle ex Repubbliche sovietiche sempre più interessato al prodotto di qualità, dal pezzo classico a quello di design e al luxury.

Più di 30.000 i visitatori attesi – tra operatori, pubblico generico e stampa – che riconoscono la manifestazione come l’unico contenitore d’arredo di qualità sul mercato russo per la vasta offerta merceologica che spazia dagli arredi agli imbottiti, apparecchi per l’illuminazione, cucine, ufficio, complementi, arredobagno e tessile.

Il Salone del Mobile.Milano Moscow vede la collaborazione con ICE, Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, che accompagna alla manifestazione una delegazione di 140 buyer, operatori, distributori, architetti e interior designer dalla Federazione Russa, Armenia, Azerbaijan, Bielorussia, Georgia, Kazakhstan e Uzbekistan.

Anche quest’anno, si svolgeranno le Master Classes. I protagonisti, moderati da Olga Kosyreva, CEO e fondatrice di Design Lectorium, saranno Ferruccio Laviani (10 ottobre), Fabio Novembre (11 ottobre) e Mario Bellini (12 ottobre). 

Ritorna anche il Work Talk, tenuto quest’anno da Katerina Lashmanova, giovane affermata interior designer, che racconterà il design contemporaneo russo.