INTERNI. The Magazine of Interiors and Contemporary Design

Now Reading:
Old Factory New Capital
Archivio: Agenda

Old Factory New Capital

Progetto dell’artista croato Igor Grubić e della fotografa partenopea Raffaela Mariniello

Roma, PortoFluviale, dal 20 aprile al 20 luglio 2017
Data Pubblicazione: 20 April 2017

Il progetto Old Factory New Capital inaugura la quarta edizione di Skin Taste, iniziativa annuale curata da Adriana Rispoli e promossa da PortoFluviale (noto locale in zona Ostiense, a Roma).

Ogni anno un artista (in questo caso, per la prima volta, 2 artisti hanno avviato una collaborazione congiunta) viene invitato ad ideare un’opera in carta di manifesto che poi viene interamente collocata sulla grande facciata dello storico edificio industriale degli anni ’50, appunto sede di PortoFluviale.

Per questo ambizioso progetto Igor Grubić e Raffaela Mariniello hanno unito le loro ricerche sulle zone industriali e disagiate delle zone del Mediterraneo, e daranno così forma, insieme, ad una grande immagine corale che avrà per tema il cambiamento del paesaggio urbano.
Previous Next
Now Reading:
MAD Travel Fellowship 2017
Archivio: Agenda

MAD Travel Fellowship 2017

Rivolto agli studenti di architettura in tutto il mondo
Data Pubblicazione: 20 April 2017

MAD Architects invita a fare domanda per il MAD Travel Fellowship 2017
Destinatari: 5 studenti di architettura da tutto il mondo (Travel in China); 5 studenti di architettura di nazionalità cinese (Worldwide Travel).
Termine per la presentazione della domanda: 14 maggio 2017
Comunicazione ai destinatari: 22 maggio 2017

Ma Yansong, partner fondatore di MAD Architects, ha iniziato l’esperienza di MAD Travel Fellowship nel 2009. Nel corso degli ultimi 7 anni, il programma ha sostenuto 35 studenti nei loro viaggi d’architettura in Africa, Asia, Europa e Nord America.

A partire dall’edizione 2017, il programma inviterà altri cinque studenti da tutto il mondo a visitare la Cina. MAD Architects ritiene che solo attraverso il viaggio – l’esperienza viscerale di interagire e di essere influenzati da diversi luoghi – si possa cominciare a capire le idee di un contesto e avere una visione più profonda dell’architettura.

Giudice del panel: Ma Yansong
Requisiti: i candidati selezionati, studenti universitari o laureati in architettura, devono inviare una lettera di 500 battute o meno che descriva i loro interessi in architettura, accompagnata da CV e Portfolio lavori.
I materiali vanno inviati in formato Pdf A4 (6Mb max) a: travel@i-mad.com – Il file deve essere nominato come segue: school_major_graduating year_name.pdf

Previous Next
Now Reading:
Walking in New York
Archivio: Agenda

Walking in New York

Nuovo look e pedonalizzazione su progetto dello Studio Snhøetta per la piazza più famosa di Manhattan, Times Square. Ieri a New York l'inaugurazione ufficiale
Data Pubblicazione: 20 April 2017

Il merito di aver cambiato volto all’ampia area tra Broadway e la 7th Avenue che si estende dalla 42nd alla 47th Strada, è dei progettisti di Snøhetta, che nel 2010 hanno ricevutol’incarico dal NYC Department of Design and Construction per il ridisegno della piazza.

La nuova Times Square è una sorta di salotto cittadino che serve il Theater District e l’Off-Broadway. La sera, molti dei suoi utenti potranno utilizzare questo spazio come un’area di incontro prima di recarsi nei teatri.

L’azienda norvegese Vestre ha vinto la competition per gli arredi urbani e fornirà tavolini, sedie, panche.

Per saperne di più, leggi l’articolo “Walking in New York” in uscita sul numero di maggio 2017 di Interni, pp. 46/53.

Foto di Michael Grimm.

Previous Next
Now Reading:
无界 – Unbounded
Archivio: Agenda

无界 – Unbounded

Pittura Cinese Contemporanea a Mantova
Casa del Mantegna – Mantova – Fino al 1° maggio 2017
Data Pubblicazione: 19 April 2017

L’arte cinese contemporanea per la prima volta alla Casa del Mantegna a Mantova. 无界 – Unbounded, a cura di Zhu Tong ed Eleonora Battiston, con il coordinamento scientifico di Simona Gavioli, è il titolo della mostra che fino al 1° maggio 2017 sarà visitabile negli spazi della Casa del Mantegna.

Si tratta di un’esposizione che celebra il dialogo tra due tradizioni legate dal profondo rapporto con il passato, come quella pittorica di Mantova e quella di un paese a sua volta fortemente influenzato dalle proprie origini come la Cina.

L’incontro con la Cina converge innanzitutto nella scelta del titolo della mostra, che fa direttamente riferimento all’originale volumetria cubica della Casa del Mantegna (eretta a partire dal 1476), dissimile da ogni altro cortile del Rinascimento.

La caratteristica fondamentale delle opere degli autori in esposizione sta proprio nel recupero di un legame con le proprie radici, che riprende, secondo maniere differenti, quegli aspetti tipici dell’arte autoctona, come la centralità della natura o l’importanza del vuoto, seppure avvalendosi di un linguaggio contemporaneo e/o di ispirazione occidentale.

Previous Next