INTERNI. The Magazine of Interiors and Contemporary Design

Now Reading:
Macchine virtuose
Archivio: Agenda

Macchine virtuose

A Marmomac 2017, a Veronafiere dal 27 al 30 settembre, il padiglione The Italian Stone Theatre ospita la mostra dedicata alle aziende dei materiali, della trasformazione e della tecnologia
Data Pubblicazione: 3 August 2017

Continuando la ricerca avviata da Marmomac sulle potenzialità delle macchine nella lavorazione della pietra, la mostra Macchine Virtuose, a cura di Raffaello Galiotto esalta la maestria produttiva e tecnica delle aziende di materiali, trasformazione e tecnologia, alle quali è stata affidata la realizzazione di un prodotto di design.

La mostra, composta da una sequenza di installazioni realizzate con tecnologia tutta italiana su progetto del curatore, si focalizza sulla reale applicazione dei nuovi dispositivi su prodotti d’uso con finalità commerciali.

La mostra rientra nel progetto The Italian Stone Theatre, realizzato da Marmomac con il supporto del Ministero per lo Sviluppo Economico (MISE), di ICE Italian Trade Agency e di Confindustria Marmomacchine nell’ambito del Piano di Promozione Straordinaria del Made in Italy per la valorizzazione dell’eccellenza del comparto litico e tecnologico nazionale.

Questi i progetti in mostra: Alveo (Industrie Montanari, DDX, ADI tools, Ca’ D’Oro), Cardo (Denver, Digma), Duo (T&D robotics, Testi Group, Ilpa Adesivi. Partner: Metalco), Easy (Vicentina Marmi, Donatoni Macchine, Santa Margherita, DDX, Diamut. Partner: Agape), Flexo (Margraf, Pellegrini Meccanica), Genesi (Mondo Marmo Design, Prussiani Engineering), Rezzonico (Intermac, Gruppo Tosco Marmi. Partner: Seguso Gianni), Volant (Gmm, Licom Systems – Alphacam, Tyrolit Vincent. Partner: Atipico).

Previous Next
Now Reading:
Sicilian Mood
Archivio: Agenda

Sicilian Mood

Interni dedica un numero monografico al design e all'architettura in Sicilia. In copertina, un disegno appositamente realizzato da Domenico Dolce e Stefano Gabbana

Il 3 agosto alle 18,30 la presentazione al parco botanico Radicepura di Giarre (Strada 17 n. 19
Frazione di San Leonardello) durante il Radicepura Garden Festival del Mediterraneo
Data Pubblicazione: 2 August 2017

Verrà presentato il 3 agosto alle 18.30 nel parco botanico Radicepura a Giarre (CT), nella cornice del Radicepura Garden Festival del Mediterraneo, primo evento italiano dedicato al garden design e al paesaggio che si svolge fino al 21 ottobre, il numero di Interni di luglio-agosto dedicato alla Sicilia.

Sicilian Mood è una monografia sul design e l’architettura dell’isola, il cui disegno di copertina è stato appositamente realizzato dagli stilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana, per i quali questa terra ha sempre rappresentato una grande fonte di ispirazione.

Un tour alla scoperta delle eccellenze dell’isola, tra architettura (dalle case ai resort, tra i cui autori troviamo Marco Merendi, Carlo Pintacuda, Corrado Papa, Gordon Guillaumier), arte (Carla Accardi), cibo, design, grafica (Cinzia Ferrara, Atelier 790, Go Marketing e Comunicazione), artigianato d’ispirazione trinacria e pop design e aziende (Nero Sicilia, Made a mano, Orange Fiber, Edizioni Precarie, Lithea).

210 pagine che propongono una serie di riflessioni sulla creatività, i talenti, le idee, i nuovi progetti, le trasformazioni del sistema produttivo in Sicilia, prendendo in considerazione sia i non pochi designer che si sono affermati al di fuori della loro terra d’origine (da Giovanni Levanti a Francesco Librizzi, Vittorio Venezia, Gaetano di Gregorio) sia la formazione, progetto e sfida in un territorio con un potenziale ancora da scoprire (Accademia Abadir, MADE Program).

Alla presentazione del 3 agosto prossimo, intervengono:

Mario Faro, Founder Fondazione RadicePura

Gilda Bojardi, Direttore INTERNI Magazine

Carlo Vermiglio, Assessore ai Beni Culturali e dell’Identità Siciliana Regione Sicilia

Alessandro Amaro, Presidente dell’Ordine degli Architetti di Catania

Franco Miceli, Presidente dell’Ordine degli Architetti di Palermo

Rodolfo Dordoni, Architetto e Designer

Corrado Papa, Architetto

Salvatore Tringali, Architetto

Massimiliano Troja, Ceo TRJ per l’Architettura

Modera: Vanni Pasca, Direttore scientifico di Abadir

Seguirà Cocktail

Si ringrazia: Radicepura Fondazione, Tasca Conti d’Almerita, TRJ per l’architettura

Previous Next
Now Reading:
La stagione 2017/2018 di Theatro
Archivio: Agenda

La stagione 2017/2018 di Theatro

Data Pubblicazione: 1 August 2017

Theatro, lo spazio espositivo dedicato all’involucro edilizio, nato da una intuizione di Thema e Schüco Italia, apre le proprie porte. Animando di eventi il proprio palcoscenico e affermando la propria identità di polo culturale.

In programma, un ampio calendario di eventi, incontri, sorprese. Il calendario, sviluppato con la consulenza strategica di FUD (brand del gruppo Lombardini22), si compone di quattro tipologie di eventi nell’arco dell’anno.

TH Learning. Conferenze tecnico-formative organizzate in collaborazione con un Media Partner. Fulcro degli incontri, l’analisi di case history significative.

TH Culture. Eventi di alto valore culturale, in cui gli ospiti – influencer, personaggi, promotori culturali – allargheranno lo sguardo su tematiche ampie.

Lunch Thalk. Eventi ristretti di networking, organizzati e sviluppati dai partner di Theatro.

Exthra. Eventi non convenzionali dedicati ai top clients. Un “fuori Theatro” unico ed esclusivo.

Previous Next
Now Reading:
The Summer Show 2017 – Crinale
Archivio: Agenda

The Summer Show 2017 – Crinale

Modena, Foro Boario, fino al 6 agosto 2017
Data Pubblicazione: 31 July 2017

Ancora una volta le giovani promesse della fotografia internazionale si danno appuntamento a Modena per offrire un’interessante panoramica sulle tendenze e le nuove direzioni del linguaggio dell’immagine: il Foro Boario di Modena ospita infatti The Summer Show, che, da tradizione, presenta al pubblico i progetti artistici elaborati durante gli studi dagli allievi del master sull’immagine contemporanea di Fondazione Fotografia.

Quest’anno la mostra allarga i suoi confini: al percorso dedicato alle opere degli studenti che terminano il biennio, intitolato Crinale, e all’esposizione mid-term riservata ai progetti in corso degli studenti del primo anno, si aggiungono nell’allestimento le opere dei finalisti dello European Photography Award, un riconoscimento assegnato ogni anno ai migliori allievi delle scuole di fotografia europee.

Parte integrante del percorso è inoltre una sezione riservata ai lavori prodotti dai docenti e dagli studenti della Tokyo University of the Arts in residenza artistica presso la scuola di Fondazione Fotografia Modena, in occasione di uno scambio tra le due istituzioni.

Previous Next