INTERNI. The Magazine of Interiors and Contemporary Design

Now Reading:
Lugano Photo Days
Archivio: Agenda

Lugano Photo Days

Ex Macello, Via le Cassarate 8, Lugano
10 - 19 novembre 2017
Data Pubblicazione: 9 November 2017

Al via la sesta edizione di LuganoPhotoDays dedicata al cambiamento climatico. Oltre alle mostre, tre importanti conferenze sul clima.

Il cambiamento climatico, protagonista dell’edizione 2017 di LuganoPhotoDays, verrà trattato attraverso una esposizione suddivisa in tre sezioni, EverydayClimateChange (ECC) progetto ideato da James Whitlow Delano, Ocean Rage della fotografa Matilde Gattoni e del giornalista Matteo Fagotto e Meraviglie polari: fotografie dagli estremi del mondo della fotografa ticinese Daisy Gilardini e tre importanti conferenze tenute da illustri relatori.

Lunedì 13 novembre, alle 18.00, apre il ciclo di conferenze L’uomo e il clima: dalla conoscenza del passato, le incertezze del futuro, un incontro con Luca Bonardi, geografo e docente del Dipartimento di Filosofia – Università Statale di Milano.

Il cambiamento climatico nell’Africa occidentale è il titolo della conferenza in programma martedì 14 alle 18.00, con ospiti Matteo Fagotto, giornalista e Matilde Gattoni, fotografa, fondatori di Tandem Reportages.

Chiude sabato 18 novembre alle 16.00, I cambiamenti climatici: realtà e finzione, appuntamento con la scrittrice e giornalista Chiara Macconi e il geografo e docente Stefano Agustoni.

Previous Next
Now Reading:
Raggio 2017 – Stile di vita a pedali
Archivio: Agenda

Raggio 2017 – Stile di vita a pedali

Il festival dedicato alla bicicletta artigianale e alla mobilità sostenibile

Spazio Fase ad AlzanoLombardo (Bergamo)
11 e 12 novembre
Data Pubblicazione: 9 November 2017

Raggio 2017 si svolge all’interno della storica Cartiera Pigna, oggi Spazio Fase: uno scenografico recupero industriale di fine ‘800 che fa parte di un progetto sperimentale per la rigenerazione economico-sociale del territorio e che ospita, nel corso dell’anno, un ampio programma di eventi socio-culturali.

L’evento ha l’obiettivo di promuovere la bicicletta come soluzione di trasporto a basso impatto ambientale, simbolo di uno stile di vita dinamico ed economico, ma anche come oggetto di design in cui il prodotto trova espressione nella ricerca, qualità e artigianalità. 

La manifestazione, a ingresso gratuito, ospita molteplici attori, che si incontrano creando una vera e propria comunità: giovani designer, officine, negozi di accessori, produttori di biciclette artigianali e telaisti che espongono e vendono direttamente al pubblico i loro prodotti – dalle cargo bike alle bici sportive, dai leggerissimi telai alle nuove e-bikes.

 

Previous Next
Now Reading:
Milano. La città che sale
Archivio: Agenda

Milano. La città che sale

Evento a inviti
Martedì 14 novembre 2017
Via Macedonio Melloni, 3, Milano
Data Pubblicazione: 8 November 2017

Milano Contract District e Interni, presentano l’anteprima del video inedito “Milano. La città che sale” con immagini di Stefano Topuntoli e regia di Twoshot. Un racconto sulla crescita della nuova Milano 2.0

Intervengono:

Filippo Del Corno, Assessore alla Cultura Comune di Milano
Gilda Bojardi, Direttore Responsabile Interni
Lorenzo Pascucci, General Manager Milano Contract District

In collaborazione con AEG e  LG Signature

Tutte le foto nella gallery sono di Stefano Topuntoli.

Previous Next
Now Reading:
Splendori in bottega. Gli Smalti dello studio del Campo 1957-1997
Archivio: Agenda

Splendori in bottega. Gli Smalti dello studio del Campo 1957-1997

Villa Vertua di Masolo a Nova Milanese
dall’11 al 24 novembre
Data Pubblicazione: 8 November 2017

La mostra curata da Anty Pansera è dedicata alla bottega di smaltatori Studio del Campo, attiva a Torino: un gruppo di quattro artisti-artigiani – Virgilio Bari e Lidia Lanfranconi, Euclide Chiambretti e Bianca Tuninetto – uniti nel lavoro e nella vita, che hanno saputo confrontarsi con le esperienze artistiche a loro contemporanee e allo stesso tempo con il disegno industriale che si stava affermando nella metà degli anni ’50, raggiungendo esiti originali e unici nel panorama italiano del secondo Novecento.

In mostra più di 150 opere che documentano gran parte della loro produzione che spazia da oggetti per l’arredamento di interni ad opere di arte sacra, a sculture e manufatti decorativi.

Lo Studio Del Campo, che ha collaborato con alcuni dei maggiori designer del tempo come Gio Ponti e Toni Cordero, ha lavorato con lo smalto a gran fuoco dando vita a una produzione molto ampia, confrontandosi sia con il design che con esperienze artistiche, raggiungendo veramente dei risultati inediti e preziosi.

Previous Next