Javier Marìn / Corpus

Mudec Museo delle Culture di Milano – 20 giugno / 9 settembre 2018

 

Javier Marín torna a Milano con 36 opere d’arte che compongono Corpus, realizzate con tecniche e materiali diversi e in un arco temporale ampio all’interno del suo percorso, a sottolineare tutti i passaggi salienti della sua carriera.

Le sculture incroceranno le loro strade nelle sale del Mudec, perché una ventina di lavori arriveranno dal Messico, tra cui Reflejos e Nudos, da Pietrasanta ne approdano altri 15, anch’essi già esistenti, mentre arriverà dalla Val Gardena la monumentale scultura in legno Cabeza Chico Grande, concepita e realizzata appositamente per questa occasione insieme ad artigiani specializzati della zona.

Curata dal critico messicano Christian Barragàn, la mostra aprirà in continuità con un approfondimento del museo sul Messico, offerto sia in occasione della mostra Frida Kahlo. Oltre il mito. L’archeologia del Messico nell’immaginario di Frida Kahlo: il lavoro di Marin è un ulteriore elemento per una visione di insieme sulla produzione artistica messicana, che mette le sue radici nel passato e si proietta in un presente in cui questo stesso artista è uno dei dettagli di un disegno contemporaneo.