Geert Goiris. Terraforming Fantasies

Salone Banca di Bologna – Palazzo De’ Toschi – Piazza Minghetti 4/D, Bologna – Fino al 24 febbraio 2019

 

La mostra, composta da una selezione di stampe fotografiche di diverso formato, uno slide show e una video installazione multicanale, sarà presentata in un allestimento ambizioso e innovativo concepito dall’architetto Kris Kimpe, collaboratore abituale dell’artista.

La mostra bolognese è legata alla personale di Geert Goiris presso la Royal Academy of Fine Arts di Anversa, in programma tra novembre e dicembre 2018. L’artista ha lavorato ai due progetti parallelamente, dando vita a due percorsi speculari le cui opere in gran parte coincidono, ma che risultano completamente diversi nell’allestimento, sottolineando le peculiarità dei due spazi.

Il titolo della mostra, tratto dalla videoinstallazione, è Terraforming Fantasies (“Fantasie di terraformazione”): terraformazione viene usato nel contesto di speculazioni sul futuro dell’umanità, e si riferisce alla possibilità di rendere simili alla Terra, e dunque abitabili per gli esseri umani, pianeti diversi dal nostro alterandone chimicamente l’atmosfera.

L’allestimento della mostra è legato questo tema: la scenografia porta nello spazio una costellazione di oggetti estranei. L’intervento è, in una certa misura, inadatto, una forma di colonizzazione. L’intento dell’artista è che parli anche di caratteristiche umane come la meraviglia, la curiosità, la perplessità, eccetera. Scegliendo accuratamente le immagini e presentandole in un’accurata scenografia, si tende a immergere lo spettatore in un mondo parallelo, una realtà prossima alla nostra ma che non coincide esattamente con essa.