INTERNI. The Magazine of Interiors and Contemporary Design

Now Reading:
Ettore Sottsass: There is a Planet
Archivio: Agenda

Ettore Sottsass: There is a Planet

Triennale Design Museum
15 settembre 2017 – 11 marzo 2018
Data Pubblicazione: 12 September 2017

In occasione del centenario della nascita di Ettore Sottsass (Innsbruck 1917 – Milano 2007), Triennale Design Museum presenta negli spazi della Galleria della Architettura una mostra monografica a lui dedicata, accompagnata da un libro e da un catalogo.

A cura di Barbara Radice
Progetto di allestimento: Michele De Lucchi e Christoph Radl
Direzione: Silvana Annicchiarico

 

Il titolo della mostra, e del libro, There is a Planet, è quello di un progetto di Sottsass inizio anni ’90 per l’editore tedesco Wasmuth, mai realizzato.

Il progetto del libro, ora edito da Electa, raccoglieva in cinque gruppi, con cinque titoli diversi e altrettanti testi, fotografie scattate da Sottsass nel corso dei suoi viaggi intorno al mondo: foto di architetture, case, porte, persone, situazioni che riguardano l’abitare e in generale la presenza dell’uomo sul pianeta.

 

Il corpo principale della mostra, in nove stanze, si articola intorno a nove temi individuati a partire dalla lettura dei volumi di archivio che raccolgono gli scritti di Sottsass.

Ogni tema/stanza e relativo gruppo di opere sono accompagnati da brevi citazioni di scritti per seguire da vicino il percorso del suo impegno e della sua poliedrica, vasta attività: architettura, disegno, design, fotografia, pittura, oggetti, mobili, sculture, vetri, ceramiche, attività editoriale, scritti.

 

I temi sono:

-Per qualcuno può essere lo spazio (fino al 1955 circa)

-Il disegno magico (anni ’50 e ‘60)

-Memorie di panna montata (anni ‘60)

-Il disegno politico (anni ‘70)

-Le strutture tremano (anni’ 70 inizio ‘80)

-Barbaric design (anni ’80)

-Rovine (anni ’90)

-Lo spazio reale (anni ’80 e ‘90)

-Vorrei sapere perché… (fino al 2007)

 

I nomi dei temi si riferiscono ad altrettanti titoli di scritti, nomi di oggetti o titoli di opere individuati come nomi/perno intorno ai quali si può immaginare organizzata l’opera di Sottsass. Non si tratta propriamente di fasce cronologiche, anche se vagamente coincidono con qualche data, ma di umori e tendenze che si accavallano e sfumano gli uni dentro gli altri, allacciandosi ai precedenti e successivi.

 

Lungo le pareti della Galleria da cui si accede alle stanze, da una parte sono in mostra opere contestuali ai temi delle stanze, dall’altra una scelta di fotografie all’origine del progetto del Maestro.

In mostra inoltre una raccolta inedita di fotografie dei primi anni ’60 intitolata Le ragazze di Antibes.

 

 

 

Previous Next
Now Reading:
Hotel Design Solution
Archivio: Agenda

Hotel Design Solution

POLI.design lancia la quarta edizione del Corso di Alta Formazione dedicato alla progettazione di camere e spazi comuni nell’ambito dell’edilizia alberghiera
Data Pubblicazione: 11 September 2017

Il successo delle strutture ricettive dipende da un insieme di fattori, non ultimo il gusto del cliente, sempre più sensibile al grado di innovazione e comfort degli ambienti.

Il corso POLI.design nasce per conoscere le nuove dinamiche di mercato, per generare concept innovativi e in linea con le tendenze internazionali.

L’ambito di indagine riguarderà le esigenze della clientela ma anche il processo progettuale, del quale si approfondiranno le fasi: definizione del brief, sviluppo dell’idea, valutazione dei costi e individuazione del break even point. Obiettivo finale: trasmettere le skills per realizzare strutture accoglienti e performanti.

I designer saranno coinvolti in due diverse fasi di didattica. La prima, della durata complessiva di due settimane, prevede lezioni teoriche, interventi di professionisti ed esperti e visite didattiche a strutture ricettive, studi professionali, aziende leader ed eventi di settore.

Nelle successive tre settimane, i partecipanti si misureranno con il project work durante il quale sviluppare un progetto reale basato su un brief specifico.

Novità 2017: gli studenti avranno l’opportunità di prendere parte al design challenge HOSThinking – 10 designer per 100 prodotti che si svolgerà a HOSTMilano 2017, fiera leader nei settori Ho.Re.Ca., foodservice, retail, GDO e hotellerie in programma dal 20 al 24 Ottobre 2017 presso FieraMilano (Rho). Info: www.polidesign.net/it/hosthinking10x100

La quarta edizione di Hotel Design Solutions inizierà il 25 settembre e si concluderà il 27 ottobre 2017, con un impegno di otto ore giornaliere.

Il Corso è rivolto a laureati in Architettura, Design o Ingegneria e a professionisti del settore, che intendano specializzarsi nella progettazione o nel restyling di strutture alberghiere.

Per informazioni contattare l’Ufficio Formazione di POLI.design: formazione@polidesign.net – Tel. (+39) 0223997275.

Previous Next
Now Reading:
L’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica 1920-1940
Archivio: Agenda

L’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica 1920-1940

Museo della Figurina di Modena - Palazzo Santa Margherita (corso Canalgrande 103, Modena)
15 settembre 2017 – 18 febbraio 2018
Data Pubblicazione: 11 September 2017

Al Museo della Figurina di Modena, una mostra sui piccoli capolavori dell’Art Déco: i calendarietti tascabili, piccoli omaggi profumati nati tra il 1920 e il 1940 dal talento di artisti, grafici, pubblicitari e illustratori dell’epoca.

A Palazzo Santa Margherita (corso Canalgrande 103, Modena), dal 15 settembre 2017 al 18 febbraio 2018, L’arte in tasca. Calendarietti, réclame e grafica 1920-1940, a cura di Giacomo Lanzilotta, approfondisce una forma d’arte diffusa in quel ventennio tra la due guerre mondiali e che vede anche la nascita e l’evoluzione dell’Art déco: i calendari da tasca, i cosiddetti ‘calendarietti del barbiere’.

Rappresentati in mostra da ottanta esemplari, per un totale di oltre 300 immagini, accanto ai prodotti affini a quel mondo – réclame, etichette, confezioni di profumi, cosmetici e oggetti rari come un curioso apparecchio spuzza-profumo a monete degli anni Trenta – in un percorso espositivo suddiviso per tematiche (dalla profumeria alla seduzione fino al fascino dell’Oriente, passando per letteratura e spettacolo) e illustratori.

La mostra è prodotta in occasione del festivalfilosofia 2017, dedicato quest’anno alle Arti, dal Museo della Figurina in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena.

Previous Next
Now Reading:
Carta InCanta
Archivio: Agenda

Carta InCanta

Montalcino, fino al 24 settembre 2017 – Fortezza
Data Pubblicazione: 11 September 2017

Dopo il successo di Paper Cirkus, Carlotta Parisi, illustratrice e scultrice su carta, torna a raccontarsi con opere anche fortemente autobiografiche nella mostra Carta InCanta, trenta lavori tra disegni e sculture in papier‐mâché.

Una personale alla quale Sergio Staino dedica un testo di presentazione giocato su affinità e dialettiche. Si tratta di una mostra di opere totalmente nuove alle quali l’artista sta lavorando da un anno, una sorta di diario su sé e il mondo visti attraverso uno sguardo sognante forte però di un pensiero razionale sempre calibrato.

La mostra, aperta fino al 24 settembre nella Fortezza di Montalcino dove Carlotta Parisi è nata e lavora presso il suo atelier nel centro storico, riunisce le opere più rappresentative della produzione di un’artista di vibrante poeticità che lavora sulle forme sempre partendo da un segno lineare forte e pulito, emblematico di un pensiero che fa del disegno l’espressione più intima, meditata e completa, del suo essere artista.

Previous Next