Architettura in Finlandia. Da Alvar Aalto alle nuove generazioni

La conferenza, parte del programma ufficiale del Centenario dell’Indipendenza della Finlandia (Suomi 100), si propone di presentare il ruolo e l’importanza che Alvar Aalto ha avuto nell’architettura moderna e di analizzare quale sia, ancora oggi, la sua influenza sull’architettura contemporanea in Finlandia.

 

L’iniziativa, promossa dal Comitato Tecnico Scientifico della Casa dell’Architettura, dall’Ordine degli Architetti P.P.C. di Roma e provincia, da Roma Capitale e curata dall’architetto Arianna Callocchia, è organizzata in collaborazione con ATL – Association of Finnish Architects’ Offices ed è patrocinata dall’Ambasciata di Finlandia in Italia, dal Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori e dallaFacoltà di Architettura, Sapienza Università di  Roma.

Dopo i saluti di Alfonso Giancotti, Presidente Casa dell’Architettura, Alessandro Ridolfi, Presidente Ordine Architetti P.P.C. di Roma e provincia e di Janne Taalas, Ambasciatore di Finlandia in Italia, l’architetto e curatrice,Arianna Callocchia, presenterà l’iniziativa.

 

La conferenza si articolerà con l’intervento introduttivo L’identità dell’architettura finlandese oltre Alvar Aalto di Antonello Alici, Docente Storia dell’Architettura, Università Politecnica delle Marche, Ancona e proseguirà con i due interventi di Anu Puustinen, architetto SAFA, Avanto Architects, Helsinki e Helka Parkkinen, architetto SAFA, Design Office KOKO3, Helsinki che presenteranno una selezione di alcuni dei loro progetti più recenti per illustrare come si costruisce oggi in Finlandia e qual è l’insegnamento che Alvar Aalto ha lasciato in eredità alle nuove generazioni.

 

La partecipazione alla conferenza riconosce 4 crediti formativi agli iscritti.