INTERNI. The Magazine of Interiors and Contemporary Design

Now Reading:
ArchitectsParty Milano 2017
Archivio: Agenda

ArchitectsParty Milano 2017

Gli aperitivi negli studi di architettura in Italia e in Europa tornano a Milano dal 21 al 23 giugno
Data Pubblicazione: 19 June 2017

Per la tappa milanese dal 21 al 23 luglio gli studi coinvolti sono dieci: Cinzia Pagni Architettura e Design, Fiori + Alhadeff + Sdarch, Gdgarchitects, Iarchitects, Sa Architecture, Studio Massimo Mussapi, Metrogramma, Mqa MetroQuadro Architetti, Osa Network, Studio Minerbi.

Tre serate per dieci aperitivi esclusivi che gareggeranno agli ArchitectsParty Awards. I partecipanti potranno infatti votare online la serata più divertente, l’allestimento più suggestivo o il migliore dj set, cliccando su www.towant.eu.

Per maggiori informazioni su ArchitectsParty: Towant – Tel. 0571/1600686 – staff@towant.it

Previous Next
Now Reading:
Fabric Action a Spoleto
Archivio: Agenda

Fabric Action a Spoleto

In mostra al 60° Festival di Spoleto le sorprendenti applicazioni con la canapa

Palazzo Collicola - Spoleto - dal 17 giugno al 30 agosto 2017
Data Pubblicazione: 19 June 2017

Fabric-Action è un progetto sperimentale in sostegno della Valnerina promosso da Regione Umbria e Fondazione Politecnico e sviluppato da Polifactory con Museo della Canapa di Sant’Anatolia di Narco.

Nei primi mesi del 2017 designer affermati e giovani progettisti emergenti hanno partecipato a Fabric-Action per promuovere oltre alle qualità e alla bellezza integra di una terra secolare, anche la creatività e il saper fare artigiano, tra tradizione e innovazione, che contraddistinguono l’Umbria in generale.

Sono nati così undici progetti – otto proposte innovative e tre progetti speciali – che utilizzano la canapa come materia prima e materiale per dar vita a sorprendenti applicazioni: dagli strumenti musicali agli oggetti per l’infanzia, dai complementi d’arredo ai dispositivi interattivi per la purificazione ambientale, fino alle esperienze gastronomiche.

Soluzioni a impatto zero ed eco-friendly, che propongono la canapa come materia prima ideale per un’economia circolare.

Previous Next
Now Reading:
Alvaro Siza. Viagem sem programa
Archivio: Agenda

Alvaro Siza. Viagem sem programa

Galleria espositiva FAB Fiandre Architectural Bureau di Castellarano (Reggio Emilia)

fino a venerdì 7 luglio 2017
Data Pubblicazione: 19 June 2017

Dopo il significativo intervento di ristrutturazione e ampliamento presentato in anteprima a Cersaie 2016, FAB Fiandre Architectural Bureau Castellarano, la galleria showroom del quartier generale di GranitiFiandre, riapre al pubblico, ospitando all’interno dei suoi spazi la mostra Alvaro Siza. Viagem sem programma.

 

Con il supporto organizzativo della redazione di Floornature e la curatela di Greta Ruffino e Raul Betti, il progetto espositivo dedicato a Alvaro Siza, intende approfondire il lato più intimo del progettista portoghese, figura di spicco nel panorama progettuale internazionale, mettendo in relazione il mestiere dell’architetto con una personalissima visione dell’esistenza.

 

Il progetto racconta attraverso l’esposizione di 53 opere, tratte dai suoi quaderni di appunti e personalmente selezionate dallo stesso autore, non solo l’attività dell’architetto ma soprattutto quella dell’uomo.

 

Previous Next
Now Reading:
Material Matters. A Sculpture Show
Archivio: Agenda

Material Matters. A Sculpture Show

Pietrasanta, Accesso Galleria - 18 giugno / 14 luglio 2017
Data Pubblicazione: 16 June 2017

Con un’esposizione collettiva che coinvolge quattro scultori di caratura internazionale – Peter Simon Mühlhäußer, Alex Rane, Bruno Walpoth e Jiannan Wu – provenienti da quattro nazioni diverse e attivi su tre continenti, la galleria Accesso porta a Pietrasanta, città con una lunga storia nella produzione delle arti plastiche, opere innovative e di alta qualità scultorea.

Dal 18 giugno al 14 luglio è infatti possibile visitare la mostra Material Matters. A Sculpture Show che con un titolo che è anche un gioco di parole (“la materia conta”, ma anche “Le questioni rilevanti”) pone l’accento sui materiali usati per la realizzazione delle sculture e su ciò che è importante, o sostanziale (material), nelle sculture stesse.

Le opere esposte sono legate tra loro sia dal figurativismo dei soggetti rappresentati sia dall’intrinseca contemporaneità che le caratterizza. Differiscono, invece, per i materiali: nella fase di ideazione del progetto espositivo si sono infatti voluti prediligere artisti che usassero materie diverse, talvolta tradizionali – come il marmo, il legno e il bronzo – talvolta più contemporanee – come la schiuma sintetica, il cartone e la resina.

Previous Next