INTERNI. The Magazine of Interiors and Contemporary Design

Now Reading:
antonio marras. seipersei
Archivio: Agenda

antonio marras. seipersei

Le opere di Antonio Marras in mostra alla Galleria Massimo Minini
e alle Ex Cantine Folonari dove si è svolta la performance 'Mio cuore io sto soffrendo, cosa posso fare per te?'

Brescia, fino al 21 gennaio 2018
Data Pubblicazione: 30 November 2017

A Brescia, sabato 25 novembre 2017 alla Galleria Massimo Minini ha inaugurato la mostra antonio marras. seipersei, mentre alle Ex Cantine Folonari si è tenuta la performance Mio cuore io sto soffrendo, cosa posso fare per te?.

In mostra una selezione di opere di Antonio Marras scelte personalmente da Massimo Minini, molti gli inediti, tra cui alcuni creati appositamente per questa esposizione.

Marras sperimenta ed è capace di sentire le realtà differenti intorno a lui, le commistioni con arte, musica, danza, teatro, cinema: un alfabeto con cui poter comunicare. Sembra voler attraversare tutte le declinazioni della cultura visiva, dalle decorazioni ai dettagli provenienti da epoche e mondi apparentemente inconciliabili.

Un artista che non si può assegnare a una singola categoria, un vulcano di creatività senza confini.

Per l’occasione viene inoltre realizzato da Antonio Marras un libro d’artista, frutto proprio della particolare relazione nata con Massimo Minini. Il volume nasce, infatti, da una serie di foto delle mani e del gesticolare di Marras scattate dallo stesso Minini.

La performance Mio cuore io sto soffrendo, cosa posso fare per te? ha proposto 10 scene, 10 tranche de vie, 10 azioni che registrano episodi, sogni, turbe e ossessioni.

10 uomini e 10 donne e 10 cuori vestiti di niente o con gli abiti appoggiati come se si trattassero di corpi estranei o elementi inutili, di convenienza, di parvenza ma sopratutto troppo pesanti da sopportare perché carichi di tutti i mali del mondo.

 

Previous Next
Now Reading:
Telo Lounge
Archivio: Agenda

Telo Lounge

Cappellini dedica un allestimento esclusivo al sistema di sedute progettato da Sebastian Herkner nello spazio milanese Cappellini Point: una visione fiabesca post industriale curata da Giulio Cappellini
Data Pubblicazione: 30 November 2017

Nella tensione creativa fra rigore progettuale ed elementi naturali, tra forme minimali e richiami bucolici, Cappellini presenta Telo Lounge, sistema di sedute disegnate da Sebastian Herkner per Cappellini che si rivela in tutte le sue versioni e configurazioni.

Con un allestimento curato da Giulio Cappellini, la Telo Lounge si manifesta in tutta la sua contemporaneità, sotto una pioggia di fiori che stupisce.

La mostra accompagna gli ospiti in una nuova narrazione di cui la seduta è la protagonista e si racconta in un susseguirsi di ambienti che donano un caleidoscopio di sensazioni ed esperienze dell’abitare.

Telo Lounge, che rievoca il fascino delle poltrone da campo dei lodge africani, è realizzata in un equilibrio perfetto fra la struttura a vista e la seduta sospesa, secondo un concept modulare che consente di aggregare diversi elementi in un sistema per il relax.

 

Previous Next
Now Reading:
60 anni di spesa italiana
Archivio: Agenda

60 anni di spesa italiana

Dal 29 novembre al 6 gennaio al The Mall di Milano (Piazza Lina Bo Bardi, 1) la mostra spettacolo di Esselunga per celebrare i 60 anni dalla sua fondazione
Data Pubblicazione: 30 November 2017

A 60 anni dalla fondazione, Esselunga ripercorre la sua storia con una mostra che apre le porte al pubblico. Non un’esposizione tradizionale, ma un viaggio-spettacolo ideato per divertire, un regalo per i clienti, per Milano e il territorio.

Protagonista non solo Esselunga, ma anche i cambiamenti di stile, di costume e di abitudini, che hanno attraversato l’Italia negli ultimi 60 anni. Un percorso in oltre 10 ambienti che, come in una macchina del tempo, permetterà al visitatore di rivivere o scoprire una parte della propria storia.

Tra gli elementi spettacolari, un esclusivo zootropio, dispositivo ottico che permetterà di vedere come si preparano le lasagne Esselunga, uno dei prodotti più apprezzati; un’installazione di carrelli, icona stessa del supermercato; una stanza caleidoscopica immersiva che racconta le produzioni; uno scenografico trono a forma di fragola dove potersi sedere e scattare fotografie e selfie.

L’immagine della locandina della mostra è di Giovanni Gastel, tratta dal volume “60 parole per dire Esselunga”, edito da Rizzoli, realizzato in occasione dell’anniversario.

Previous Next
Now Reading:
Disegni e Sculture
Archivio: Agenda

Disegni e Sculture

Andrea Barin e Gabriele Garbolino Rù
Frascione Arte - via Maggio 5 - Firenze
30 Novembre 2017 - 10 Febbraio 2018
Data Pubblicazione: 29 November 2017

Prosegue presso Frascione Arte la stagione di mostre che coniugano le più recenti espressioni dell’arte contemporanea ai preziosi dipinti antichi della collezione della galleria fiorentina.

Dopo il successo delle passate esposizioni di Lorenzo Perrone e dell’artista cubana Maggie Genova Cordovi, i protagonisti del prossimo appuntamento saranno due artisti di origini torinesi Andrea Barin e Gabriele Garbolino Rù.

Da giovedì 30 novembre 2017 a sabato 10 febbraio 2018 la galleria si trasformerà in uno studiolo dell’età moderna, ospitando opere che mirano alla riflessione sul mondo che ci circonda e a come influenza la nostra personalità. Le opere, come accadeva nel passato, si presentano ricche di rimandi all’epica e al mito.

A fare da cornice alle opere contemporanee, i dipinti della collezione Frascione, tra cui una serie di ritratti della famiglia Guadagni provenienti dall’omonimo palazzo fiorentino, esposti per l’occasione.

Previous Next