INTERNI. The Magazine of Interiors and Contemporary Design

Now Reading:
Alvaro Siza. Viegem sem programa
Archivio: Agenda

Alvaro Siza. Viegem sem programa

Articolo di: Claudia Foresti
Data Pubblicazione: 31 December 2013

Presso Fondazione Querini Stampalia, è esposto un progetto espositivo completamente dedicato al lato più intimo e meno conosciuto dell’architetto portoghese Álvaro Siza, figura di spicco nel panorama progettuale internazionale, che sarà insignito del Leone d’Oro alla carriera in occasione della 13. Mostra Internazionale di Architettura – la Biennale di Venezia. La mostra, organizzata dall’associazione culturale MedicinaMentis, in collaborazione con la Fondazione Querini Stampalia, nasce dai numerosi incontri che i due curatori, Greta Ruffino e Raul Betti, hanno avuto con l’architetto lusitano, presso il suo studio a Porto e racconta, attraverso l’esposizione di 53 opere, tratte dai suoi quaderni di appunti e personalmente selezionate dallo stesso autore, non solo l’attività dell’architetto ma soprattutto quella dell’uomo. Il percorso espositivo sottolinea la straordinaria memoria eidetica dell’architetto Siza, prendendo le mosse dai suoi disegni (in prevalenza ritratti) realizzati durante gli anni della giovinezza, con una sezione dedicata alla famiglia, i numerosi viaggi compiuti all’estero, le più recenti cene con gli amici e i momenti liberi “dal peso del lavoro”, e si popola via via di ricordi, sensazioni, note ironiche e visioni, tutte valide, in quanto inerenti alla vita. www.viagemsemprograma.com.

Now Reading:
Luca Meda – La felicità del progetto
Archivio: Agenda

Luca Meda – La felicità del progetto

Articolo di: Claudia Foresti
Data Pubblicazione: 31 December 2013

La Triennale, in collaborazione con l’Università Iuavdi Venezia-Archivio Progetti e con Molteni&C, Dada e Unifor, rende omaggio a Luca Meda, esempio di simbiosi perfetta tra creatività e impresa, tra arte e industria, autore di tanti prodotti che hanno fatto la storia del Gruppo Molteni. Disegni, progetti, modelli, cataloghi, fotografie e oggetti in mostra a descrivere la poliedricità di una figura che ha segnato profondamente la storia del design e dell’architettura tra gli anni ’60 e 90’ del secolo scorso. www.triennale.it.  

Now Reading:
Bonsai di Marco Zanuso Jr.
Archivio: Agenda

Bonsai di Marco Zanuso Jr.

Articolo di: Claudia Foresti
Data Pubblicazione: 31 December 2013

Si rinnova per questa nuova mostra presso lo spazio di Antonia Jannone, la collaborazione tra Marco Zanuso Jr. e Gabriella Gabrini, artista-artigiana, allieva di De Poli “il maestro dello smalto” per anni a fianco di Gio Ponti su numerosi progetti di mobili, maniglie e pannelli decorativi. Semplice e ironico il titolo: bonsai nasce dalle dimensioni minime delle opere tanto piccoli che non so più se sono tavoli o se finiscono per diventare altro, forse degli oggetti decorativi e o delle piccole sculture (M. Zanuso jr.). Combinati in piccoli gruppi diventano un’altra cosa, un’entità a se stante, come un tavolo decostruito con piani mobili combinabili fra loro ad altezze diverse. Catalogo con testo di Alessandro Mendini. www.antoniajannone.it.

Now Reading:
Mendes da Rocha
Archivio: Agenda

Mendes da Rocha

Articolo di: Claudia Foresti
Data Pubblicazione: 31 December 2013

La mostra, allestita in Triennnale e curata da Daniele Pisani, si prefigge l’obiettivo di mostrare l'opera dell’architetto brasiliano, una tra le massime figure dell’architettura contemporanea, insignito, nel 2006, del Pritzker Prize per l'architettura. Ai disegni, agli schizzi, agli elaborati e alle foto, d'epoca o appositamente realizzate, si affiancherà una serie di plastici, alcuni dei quali prodotti con semplici fogli A4 da stampa o da fotocopie. www.triennale.it.

Now Reading:
Fulvia Mendini
Archivio: Agenda

Fulvia Mendini

Articolo di: Claudia Foresti
Data Pubblicazione: 31 December 2013

Negli spazi della Galleria Frascione Arte presso il Palazzo Ricasoli-Firidolfi in via Maggio 5, è esposta la mostra Fulvia Mendini: dipinti contemporanei in scena aperta un progetto di Michele Bellamy Postiglione, che anche quest'anno si realizza grazie alla collaborazione tra Roberta Lietti Arte Contemporanea e Frascione Arte.