A modo mio. Nespolo tra arte, cinema e teatro

L’esposizione dedicata all’esperienza interdisciplinare dell’artista piemontese, curata da Alberto Fiz in collaborazione con Maurizio Ferraris, permette di conoscere leclettico universo artistico di Ugo Nespolo attraverso oltre 80 opere esposte: dipinti, disegni, maquettes per il teatro, sculture, ex libris, tappeti, fotografie e manifesti realizzati dal 1967 sino a oggi in un percorso spettacolare e coinvolgente, ideato per gli spazi dell’ex chiesa sconsacrata. Compare persino una barca da canottaggio di otto metri interamente decorata.

Dall’arte al cinema, dai cartoon televisivi alla logica matematica sino al teatro, le opere, disposte in base a tracciati tematici, creano una costellazione all’interno del Centro Saint-Bénin di Aosta da cui emerge la versatilità di uno dei più originali e trasgressivi interpreti della scena contemporanea italiana, che ha ripercorso stili e stilemi a modo suo, senza mai lasciarsi imbrigliare dalle convenzioni.