1987, 30 anni fa Michele De Lucchi e Giancarlo Fassina disegnarono Tolomeo, una lampada iconica e funzionale, che ha cambiato il modo di vedere la luce.

Oggi è un simbolo di design interpretato nel corso del tempo con tecnologie e sorgenti sempre più innovativi.

L’Architektursalon von Gerkan di Amburgo ospita una mostra su Michele De Lucchi e sulla sua collaborazione con Artemide con un ampio spazio dedicato a Tolomeo: un racconto di un profondo legame di vita e di amicizia, uno storytelling dell’evoluzione di una lampada cult.

Dalla prima versione da tavolo, alla recentissima Tolomeo Maxi terra, in mostra l’ampia gamma di varianti che negli anni Artemide ha presentato, sempre trasversali e adatte ad offrire una luce flessibile per seguire i bisogni in ogni allpication fields.

Una lampada che riassume tre temi cari ad Artemide: tecnologia, creatività, umanesimo.

Per ulteriori approfondimenti:

Tolomeo pronta a tutto” intervista a Michele De Lucchi, da Lighting Fields n. 6 di Artemide