INTERNI. The Magazine of Interiors and Contemporary Design

Audi City Lab Corso Venezia 11

Data Pubblicazione: 23 March 2017
audi

Material Immaterial

Future needs Stories

Corso Venezia 11, Milano

4-7-8-9 aprile, dalle ore 10 alle ore 20
5-6 aprile, dalle ore 10 alle ore 17

Se l’Intelligenza Artificiale potesse sognare… Audi presenta ‘Sonic Pendulum’, installazione sonora interattiva creata da Yuri Suzuki.

Un’illuminazione suggestiva realizzata sull’ingresso barocco da Ingo Maurer, introduce a una serie di eventi e installazioni speciali che animano il cortile settecentesco.

Lo storico Seminario Arcivescovile di Milano ospita inoltre i due nuovi appuntamenti tematici di Audi City Lab dedicati al tema dell’Intelligenza Artificiale.

Mercoledì 5 aprile, ore 19:00
Future needs Stories: Artificial Intelligence Vs Augmented Humanity

Mettiamo in moto il dibattito. Mettiamo a fuoco le parole. Robotica, automazione, learning machine sono tra noi. Come dobbiamo considerarli? Una minaccia che sfuggirà al nostro controllo fino a diventare antagonista dell’uomo? O il modo più avanzato, collaborativo ed evoluto per ampliare le potenzialità e superare i limiti umani? Artificial intelligence o Augmented Humanity?

Giovedì 6 aprile, ore 19:00
Future needs Stories: Fantascienza Vs Scienza

L’Intelligenza Artificiale come presente e la fantascienza come prefigurazione del futuro? Sul palco di Audi City Lab 2017 la realtà si avvicina sempre di più ai modelli letterari e cinematografici che hanno provato a pre-iconizzarla. Gli scrittori di fantascienza più arditi sono spesso proprio scienziati, fisici teorici e ingegneri, capaci di intuire e immaginare ipotesi fantascientifiche prima di averle verificate e portate in vita.

The Door to Artificial Intelligence

Dopo aver illuminato Torre Velasca, che durante il FuoriSalone 2016 ha segnato un nuovo landmark [...]

Sonic Pendulum

La musica è una presenza fisica ma inafferrabile, se non attraverso le sensazioni che suscita [...]

Alcantara Corner Lounges

Automotive e interior design esprimono una comune ricerca di creatività, tecnologia e applicazioni inedite. Il [...]

Now Reading:
The Door to Artificial Intelligence

The Door to Artificial Intelligence

Ingo Maurer e Alex Schmid
e con Castagnaravelli
Audi City Lab Corso Venezia 11
Data Pubblicazione:

Dopo aver illuminato Torre Velasca, che durante il FuoriSalone 2016 ha segnato un nuovo landmark notturno nello skyline milanese, Ingo Maurer e Axel Schmid, con Castagnaravelli, interpretano attraverso la luce il portale barocco d’ingresso all’edificio di Corso Venezia 11, sede di Audi City Lab.

Un rosso sfavillante mette in evidenza, anche simbolicamente, l’ingresso all’edificio storico, un tempo luogo di studio e simbolo della cultura, oggi soglia di accesso al laboratorio di idee Audi, in cui si indaga il tema dell’intelligenza artificiale. La scelta del colore rosso vuole creare una presenza inaspettata tra le architetture adiacenti.

Le due cariatidi ai lati del portale spiccano rispetto allo sfondo grazie a una luce bianca: l’illuminazione ne enfatizza i contrasti e le rende drammatiche, immateriali e fluttuanti rispetto al fondale. Sul capo delle cariatidi l’illuminazione è accentuata, per evidenziare la connessione con il tema dell’intelligenza artificiale.

Una lampada circolare, pendente dall’arco del portale, rappresenta una sorta di aureola che “santifica” i visitatori che entrano. La combinazione tra la matericità della pietra, di cui è costituito il portale, e la leggerezza immateriale della luce, che ne trasfigura la sostanza, rappresenta un nuovo livello interpretativo di quest’opera barocca.

Guarda il video:

Previous Next
Now Reading:
Sonic Pendulum

Sonic Pendulum

Yuri Suzuki
Audi City Lab Corso Venezia 11
Data Pubblicazione:

La musica è una presenza fisica ma inafferrabile, se non attraverso le sensazioni che suscita in coloro che l’ascoltano. Proprio sulla relazione tra uomo e musica il sound designer Yuri Suzuki basa la sua ricerca artistica.

Sonic Pendulum è un’installazione sull’interazione tra uomo e intelligenza artificiale che genera un sottofondo musicale. Il sistema è composto da una serie di sorgenti sonore e da un software che è in grado di creare, in flusso continuo, una base sonora calma, profonda e rilassante.

L’algoritmo processa i suoni e le interferenze sonore provenienti dallo spazio circostante e dalla folla. Il risultato è una composizione sonora in continua evoluzione, diverso in ogni istante e mai uguale a se stesso, in costante interazione con i visitatori.

Sonic Pendulum è una forma di conversazione con il pubblico, una messa in scena della relazione tra il suono generato e il modo in cui la gente si muove nello spazio. È un processo creativo fluido che invita i visitatori alla concentrazione e alla meditazione, e che li incoraggia a sfuggire per un attimo al frastuono del FuoriSalone.

Con la sua intelligenza artificiale, Sonic Pendulum traduce in opera creativa l’avanguardia tecnologica di Audi.

Guarda il video:

Previous Next
Now Reading:
Alcantara Corner Lounges

Alcantara Corner Lounges

Ross Lovegrove, Ilaria Colombo, Arturo Tedeschi
Audi City Lab Corso Venezia 11

Data Pubblicazione:

Automotive e interior design esprimono una comune ricerca di creatività, tecnologia e applicazioni inedite. Il design costituisce il fil rouge tra i due mondi. L’avanguardia della tecnica in termini di tecnologie di infotainment e di assistenza alla guida dei modelli Audi trova il parallelo nei materiali sviluppati da Alcantara per questa partnership.

Nei corner lounge progettati dall’azienda con tre menti creative (Ross Lovegrove, Ilaria Colombo e Arturo Tedeschi) per Audi City Lab, il fascino della tecnologia espresso dai due marchi si declina in un’inedita reinterpretazione degli arredi forniti da Moroso.

Le sedie Diatom, disegnate da Ross Lovegrove, con base di alluminio, presentano un cuscino centrale che si ispira alle sedute delle auto sportive. Il particolare rivestimento in Alcantara® plissettata, presenta uno speciale ricamo di fibra ottica (Dreamlux) che richiama le onde gravitazionali e i campi magnetici che governano l’universo.

La fibra ottica applicata al materiale conferisce alle sedute un aspetto avveniristico, esprimendo l’incontro tra arte e tecnologia all’avanguardia. Nei divani modulari Lowseat, disegnati da Patricia Urquiola, il rivestimento in materiale Alcantara® con fibra ottica ricamata rompe l’aspetto lineare delle sedute, ricordando le linee sinuose del design esterno dei modelli Audi e gli studi di aerodinamicità tipici della galleria del vento.

Realizzazione: Alcantara con Moroso

Previous Next