INTERNI. The Magazine of Interiors and Contemporary Design

Now Reading:
FuoriSalone 2016 OPEN BORDERS, an event by INTERNI
Archivio: FuoriSalone 2016

FuoriSalone 2016 OPEN BORDERS, an event by INTERNI

Data Pubblicazione: 6 April 2016

SCARICA CARTELLA STAMPA – SCARICA FLYER

In occasione del FuoriSalone 2016 e della XXI Triennale Internazionale di Milano, INTERNI presenta la Mostra-Evento INTERNI OPEN BORDERS a Milano dall’11 al 23 aprile 2016.

Giunta nel 2016 alla sua 19° edizione, la Mostra-Evento di Interni si svolge in tre luoghi cardine della città: l’Università degli Studi di Milano (già Ca’ Granda, XIV secolo), l’Orto Botanico di Brera (XVIII secolo) e – per la prima volta – la Torre Velasca (1958), sede di Audi City Lab, che presenta Untaggable Future, un laboratorio di idee che farà incontrare trend setter ed esperti su quattro temi ‘untaggable’ (People, Cities, Light, Energy).

Interni Open Borders riunisce una serie di installazioni interattive, macro-oggetti, micro-costruzioni e mostre che esplorano il superamento dei confini disciplinari: il tema è sviluppato come ampliamento della visione progettuale a nuove sinergie, a contaminazioni con ambiti di ricerca diversi, quali il cinema, la fotografia; e come applicazione di architettura e design a settori in evoluzione quali il digitale, la tecnologia, la ricerca sulla sostenibilità.

Oltre ai protagonisti dall’Italia, Interni ha coinvolto progettisti di livello internazionale e di varie provenienze – Giappone, Cina, Brasile, Russia, Gran Bretagna, Polonia – con formazioni ed esperienze differenti, nell’ottica di comporre un mosaico di stili e visioni, e per mettere a confronto, anche a livello territoriale, i vari caratteri e le interpretazioni del progetto.

Interni collabora, nella realizzazione, con aziende leader nel campo dell’innovazione e della ricerca, con imprese che rappresentano brand affermati a livello internazionale e con piccoli produttori di nicchia, oltre a istituzioni pubbliche che sostengono l’imprenditorialità e la creatività. Con essi ha attivato una forte sinergia che si è espressa nella realizzazione di progetti originali e nella proposta di una visione culturale che intende segnare significativamente la settimana del FuoriSalone.

La mostra Casetta del Viandante a cura di Marco Ferreri – una delle installazioni di Interni Open Borders – è stata designata come mostra ufficiale della XXI Triennale Internazionale di Milano ’21st Century. Design After Design’. L’Università Statale diventa, pertanto, una delle sedi ufficiali della XXI Triennale Internazionale di Milano. Casetta del Viandante resterà aperta al pubblico fino al 12 settembre.

 

 

 

 

Now Reading:
My Equilibria, The Wellness Park

My Equilibria, The Wellness Park

Progetto Vito Di Bari
Orto Botanico di Brera Università degli Studi di Milano
Data Pubblicazione: 6 April 2016

MyEquilibria è un progetto nato per favorire il fitness urbano, in cui il design e l’alta tecnologia si sono uniti per creare un’innovativa palestra all’aperto. Nasce dal lavoro di un team coordinato dal designer e futurologo Vito Di Bari ed è stato pensato per parchi pubblici, aree metropolitane e spiagge, resort, ville private, campus aziendali e universitari, beach club.

L’albero centrale dell’installazione, il Leopard Tree, è l’anima di MyEquilibria: alto 7 metri, può avere fino a 9 isole satelliti, dove possono allenarsi contemporaneamente fino a 30 persone. L’albero è l’elemento iconico centrale che consente a tutti di potersi allenare consultando l’app MyEquilibria.

Per la sua realizzazione è stato messo a punto dal Gruppo Metalco un materiale innovativo, il cemento ultraperformante, che abbina alla resistenza un’elasticità simile al metallo.

Gian Luca Innocenzi, ceo di Metalco Active, azienda che produce MyEquilibria, si è ispirato a studi sulle tendenze e sull’evoluzione del settore, secondo i quali si prediligono le attività sportive all’aperto e un tipo d’allenamento che pone il corpo e il suo movimento come cardine degli esercizi, sfruttandone il peso.

La filosofia di MyEquilibria è sintetizzata nel suo nome: ‘My’ è la percezione personale della propria fisicità, ‘Equilibria’ è invece la ricerca dell’equilibrio tra corpo, mente e spirito.

 

Progetto: Vito di Bari

Progetto di allestimento: Raffaele Lazzari, Alfredo and Massimo Tasca

Realizzazione: Metalco Active

 

Previous Next
Now Reading:
Outdoor Decor

Outdoor Decor

Ethimo
Orto Botanico di Brera Università degli Studi di Milano
Data Pubblicazione: 6 April 2016

Arredi della collezione Village Collection, Sofa, Coffee Table, e Elle Deck Chair, design Ethimo Design Studio.

 

Arredi della collezione Swing Collection, Sofa XL, Two seater sofa, Small coffee table, design Patrick Norguet

 

 

Previous Next
Now Reading:
Glow, Velasca, Glow!

Glow, Velasca, Glow!

Progetto Ingo Maurer e Axel Schmid
Con CastagnaRavelli
Data Pubblicazione: 6 April 2016

Ingo Maurer ha affrontato la sfida di illuminare uno dei grattacieli più originali, la Torre Velasca di Milano.

Il designer ‘dipinge’ l’edificio di luce: la parte inferiore e la copertura della torre assumeranno un colore rosso brillante, come fossero delle braci, e contrassegnano questa straordinaria architettura come hotspot temporaneo e sito di Audi City Lab. La parte centrale resterà scura, ma alcune finestre saranno illuminate a caso.

Quattro anelli bianchi si muoveranno sulla parte inferiore dell’edificio formando il logo della Casa automobilistica per qualche secondo di tanto in tanto.

Ingo Maurer preferisce non spiegare la sua scelta dei colori, ma lascerà che siano i visitatori a trovare la propria interpretazione.

La realizzazione tecnica dell’illuminazione della Torre Velasca è affidata a CastagnaRavelli.

 

Progetto: Ingo Maurer e Axel Schmid con CastagnaRavelli

Realizzazione: Audi

 

Previous Next